La Fermana per la panchina 2021/22 scommette sull'esordiente Domizzi

4' di lettura 22/09/2021 - FERMO - La Fermana ha comunicato in via ufficiale di aver affidato la guida tecnica della prima squadra per la stagione 2021/2022 a Maurizio Domizzi. Romano di nascita, 41 anni tra una settimana, è un ex difensore di valore in serie A di (andando a ritroso) Udinese, Napoli, Ascoli, Brescia, Modena, Sampdoria e Lazio. Appese le scarpette al chiodo solo due anni fa, uniche esperienze da allenatore sono quella con la Reggiana Under17 nel passato campionato mentre nella stagione appena conclusa ha guidato la Primavera2 del Pordenone e, nello scorcio finale di torneo, dopo l'esonero di Tesser, per 7 partite si è seduto sulla panchina della prima squadra neroverde che ha condotto alla salvezza diretta e anticipata in serie B.

Dopo la rinuncia di Giovanni Cornacchini alla riconferma proposta dalla Fermana, trascorso dalla fine del campionato un mese e mezzo di "silenzio assordante" che stava preoccupando non poco tutti i tifosi canarini, e dopo aver esaminato diverse candidature (sicuramente meno di tutti i nomi comparsi sulla stampa), la Fermana Football Club ha scelto il nuovo allenatore.
Sarà il quarto in serie C dopo Destro, Antonioli e Cornacchini, e il nono in assoluto della gestione della Fermana da parte del patron Maurizio Vecchiola (iniziata nel 2013) dopo Fenucci, Boccolini, Scoponi (con Mercuri), Di Fabio, Osvaldo Jaconi il quale fu sostituito da Destro (che segnò il passaggio dalla serie D alla serie C quattro anni fa), Antonioli e Cornacchini.

Come accennato, Domizzi ha allenato solo le giovanili di Reggiana e Pordenone. Da titolare di una prima squadra ha all'attivo solo 7 partite in serie B della stessa compagine neroverde in questi ultimi tre mesi. Quindi come allenatore di una prima squadra in serie C, come la Fermana, è tutto da scoprire.
Il suo pezzo forte è la carriera da giocatore dove si è distinto - dice chi lo ha conosciuto - per leadership ed esperienza in campo. Era un difensore roccioso, ma sapeva tirare anche i calci di rigore (ne ha trasformati 12 su 13). Da calciatore ha collezionato in serie A 285 presenze e 20 reti (con, andando a ritroso, Udinese, Napoli, Ascoli, Brescia, Modena, Sampdoria e Lazio); in serie B 146 partite e 13 gol (con Venezia, Napoli, Sampdoria e Modena); in serie C 54 presenze e 4 gol (solo con Venezia a fine carriera e Livorno all'inizio).
Nel suo palmares personale anche 29 gettoni nelle Coppe Europee tra Europa League e qualificazioni alla Champions League.
Ha tirato i primi calci nel Casalotti Roma (stesso settore giovanile in cui era stato Daniele Portanova prima di approdare alla Fermana e di cui è quasi coetaneo quindi forse si sono anche incrociati) e nelle giovanili della Lazio.
Ha all'attivo anche 7 presenze e 1 gol nelle rappresentative nazionali Under 17, 18 e 21 nel biennio 1998/2000.

Domizzi ha appeso le scarpette al chiodo soltanto due anni fa al termine della stagione 2018/19. Subito dopo ha iniziato a frequentare il corso da allenatore UEFA A presso il centro tecnico federale di Coverciano mentre allenava la Reggiana under 17. All'inizio della stagione appena conclusa è stato incaricato di allenare la Primavera 2 del Pordenone, poi nello scorso mese di aprile, dopo la sconfitta per 4-1 a Brescia e l'esonero di Attilio Tesser, a Domizzi è stata affidata la guida tecnica della prima squadra del Pordenone (serie B) che ha allenato per 7 partite conquistando tre vittorie in casa (contro Entella, Frosinone e Cosenza), un pareggio (a Venezia), due sconfitte esterne (a casa di Cremonese e Reggiana) e l'unica sconfitta interna contro la Salernitana, portando alla salvezza i "Ramarri" in serie B, con il 15esimo posto finale.

In merito allo staff tecnico che coadiuverà Domizzi, nulla è stato ancora comunicato in via ufficiale dalla F.F.C. ma sembra che vengano confermati sia l'allenatore in seconda Vadacca, già in gialloblù lo scorso anno, sia il preparatore atletico De Luce, alla Fermana invece ormai da almeno cinque anni. In ogni caso domani pomeriggio, alla presentazione ufficiale in una conferenza stampa, tutto verrà chiarito.
(Foto di Domizzi diffusa dall'Ufficio stampa della Fermana FC).




Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2021 alle 12:57 sul giornale del 21 giugno 2021 - 458 letture

In questo articolo si parla di sport, paolo bartolomei, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b7Pj





logoEV
logoEV
logoEV