Il Direttivo di Montejorgio Cacionà piange la scomparsa di Renato Azzurro

1' di lettura 09/06/2021 - "Caro Renato, ti promettiamo che porteremo avanti il progetto del saltarello con i nostri ragazzi e ad ogni giro di tacchi, penseremo a te”.

Montegiorgio piange la scomparsa di un altro amato cittadino. Era stato un componente del Complesso scenico Montejorgio Cacionà lasciando il suo segno nello spettacolo come cantore e ballerino di saltarello. Proprio i suoi compagni di avventura vogliono ricordarlo così :

“ Con la scomparsa di Rinaldo Azzurro (Renato) se ne va un altro dei baluardi della nostra tradizione locale. Renato aveva partecipato allo spettacolo di Montejorgio Cacionà in veste di ballerino di saltarello. L'aveva fatto l'ultima volta nel 2010 al Teatro Alaleona, destando molto successo tra il pubblico che era rimasto incantato dalla sua maestria e dal suo ritmo, cogliendone quella nostalgia, mista ad orgoglio, che è il fondamento del Complesso Scenico Cacionà.

Aveva successivamente sempre partecipato come spettatore e, prima che sopraggiungesse la malattia, avevamo messo in cantiere un progetto legato ai giovani di Rcacciature: una scuola di saltarello, di cui lui sarebbe stato indiscusso maestro.

Ci stringiamo intorno al dolore della famiglia colpita dal lutto per la perdita dell'ineguagliabile Renato. Per noi di Cacionà rimarranno indelebili i ricordi legati a Renato: il suo essere sempre mattatore di serate conviviali con i suoi aneddoti divertenti, ma soprattutto la frenesia che lo pervadeva ogni volta che un organetto attaccava il ritmo del saltarello. La promessa che sentiamo di farti, caro Renato, che porteremo avanti l progetto del saltarello con i nostri ragazzi e ad ogni giro di tacchi, penseremo a te”.






Questo è un articolo pubblicato il 09-06-2021 alle 08:20 sul giornale del 10 giugno 2021 - 1721 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b6rw





logoEV
logoEV
logoEV