Porto San Giorgio: in sella ad una moto d'acqua si supera la disabilità. 17 ragazzi, un'esperienza unica.

3' di lettura 27/05/2021 - "Chi più lontano vede, più a lungo sogna". Ecco "Un mare di opportunità", il nuovo progetto della Sky driver, finalizzato a favorire l'accesso alla pratica sportiva per persone con disabilità fisiche o psichiche. "Il nostro obbiettivo è fare del bene e donare momenti di spensieratezza e divertimento ai ragazzi, dimenticando difficoltà e ostacoli. La moto d'acqua è pura libertà". L'iniziativa, iniziata in questo mese, si prolungherà fino ad Ottobre. Lo scenario sarà la spiaggia ed il mare di Porto San Giorgio.

Lo sport come veicolo per superare differenze e difficoltà. Lo sport come strumento per insegnare e donare momenti di vera libertà. Lo sport come tramite per fare del bene. Sono queste le motivazioni principali che hanno spinto la Sky Driver a creare e lanciare il progetto "Un mare di opportunità".

L'Associazione sportiva ha dato vita ad un'iniziativa unica e di grande spessore: attraverso lo sport favorire l'accesso alla pratica sportive per la popolazione con disabilità fisiche o psichiche. Due gli strumenti primari: il mare e le moto d'acqua.

"L'iniziativa nasce dalla volontà dei piloti di mettersi al servizio di ragazzi con disabilità e regalare loro un'esperienza unica - spiegano gli organizzatori - la moto d'acqua insieme alle onde del mare sono una componente davvero importante. Salendo in sella alla moto, regalaremo ai ragazzi giornate di divertimento, inclusione e formazione. Girare in moto tra le onde, senza limiti e senza barriere, abbracciando solo gioia e adrenalina, aiuterà i partecipanti a superare le difficoltà".

All'iniziativa prenderanno parte i ragazzi a partire dai 10 anni di età. Fin'ora sono 17 i partecipanti. Il progetto è iniziato ufficialmente in questo mese, ma si prolungherà fino ad Ottobre e se le richieste aumenteranno, si incrementerà anche il numero di incontri. Lo scenario dell'iniziativa sarà il mare di Porto San Giorgio, con la spiaggia fermana, ampia e spaziosa, a fare da cornice. A disposizione dei partecipanti, ci sarà anche un punto di appoggio presso uno stabilimento balnea, oltre ai pasti offerti.

"I ragazzi saranno affiancati, nella conduzione della moto, da un pilota professionista. I mezzi, infatti, sono omologati al trasporto di due persone - sottolineano gli organizzatori - presos un specchio d'acuqa specifico, si eseguiranno giri e varie pratiche. Ad ogni partecipante sarà fornito il kit completo con i vari strumenti di sicurezza per lo svolgimento dello sport. Gli incontri in totale sono 5 e saranno concordati con lo staff e i ragazzi".

E gli obbiettivi primari del progetto? "Un mare di opportunità vuole essere tante cose, ma in primis vorremmo regalare attimi di divertimento e spensierattezza ai partecipanti. Attraverso queste attività, l'autostima dei ragazzi potrà migliorare, sviluppando coordinazione ed equilibrio. Senza dimenticare i miglioramenti nella comunicazione e nel rapporto con gli altri - concludono gli orgnaizzatori - con sport di questo tipo, la condivisione, la socializzaizone e l'integrazione sono elementi fondamentali".






Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2021 alle 16:49 sul giornale del 28 maggio 2021 - 966 letture

In questo articolo si parla di sport, porto san giorgio, mare, divertimento, ragazzi, piloti, disabilità, onde, ostacoli, moto d'acqua, miglioramenti, barriere, articolo, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4Kt





logoEV
logoEV