Unicef in fermento per il trentennale della ratifica della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel nostro paese

4' di lettura 26/05/2021 - Tante le iniziative che vedono coinvolti Comuni, Scuole e Associazioni. Tutte con lo scopo di accendere i riflettori sull'importanza ineludibile di garantire lunga vita ai diritti umani dei bambini e degli adolescenti

Domani, 27 maggio, l’UNICEF celebrerà il trentennale della ratifica della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza nel nostro paese ( legge n. 176) con la campagna “Lunga vita ai diritti”, promuovendo una serie di attività e iniziative in tutta Italia. Tra queste: il lancio della piattaforma on line di ascolto e partecipazione per ragazzi U-REPORT Italia alla presenza della Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti; la Premiazione in diretta streaming delle 26 Scuole del Concorso “ Convenzione 30: a te la parola” a cura della presidente nazionale Carmela Pace; la pubblicazione del Libro “ Dalla parte dei Bambini", edizioni Piemme con venti racconti ispirati agli articoli della convenzione; la partecipazione alla celebrazione di Rai Ragazzi con la Mole Antonelliana che diventerà una torre cinematografica proiettando il proprio logo insieme a quelli Unicef e Agia; la proiezione del film “ Il diritto alla felicità” in seno al 6 Festival Film Ferrara di cui Unicef sarà patner; il lancio della campagna di raccolta fondi La rete del Dono per “ Un vaccino Covid per tutti”.

La campagna “Lunga vita ai diritti” dell’UNICEF vede coinvolti anche i tanti volontari dei vari comitati provinciali delle Marche che, a loro volta, hanno cercato di riempire di significato questa ricorrenza con iniziative locali, cercando collaborazioni con numerosi partner per renderla un importante momento di riflessione generale.

Sono infatti svariate le attività che si svolgeranno domani organizzate dai 5 Comitati provinciali delle Marche coordinati dalla presidente regionale Unicef Mirella Mazzarini .

Aderendo all’invito congiunto di Anci e Unicef molti Sindaci illumineranno di blu un monumento o un simbolo della propria città proprio per accendere simbolicamente l ‘attenzione sui diritti dei minori. Procedendo da nord a Sud lo faranno i comuni di : Fano, Ancona, Montecarotto, Osimo, Porto Sant’Elpidio, Fermo, Porto San Giorgio, Francavilla D’Ete, Magliano di Tenna, Servigliano, Amandola, Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno, Cossignano, Monte Prandone.

Inoltre il Comune di Sant’Elpidio Mare approverà in consiglio comunale il regolamento e quindi l’istituzione dell’Osservatorio sulla qualità della vita dei bambini e degli adolescenti. Mentre a Grottammare si terrà il consiglio comunale dei ragazzi con la partecipazione in collegamento di Virginia Barchiesi, la giovane testimonial nazionale Unicef nominata Alfiere della Repubblica proprio per il suo impegno a favore dei diritti dei minori.

Sono tante anche le Scuole marchigiane, soprattutto ascolane e fermane, che hanno aderito all’iniziativa “ Infinito blu alla lavagna”, una attività che vede gli studenti protagonisti e alla scoperta dei propri diritti. Mentre l’IIS “Vanvitelli Stracca” di Ancona proporrà un progetto sulle Migrazioni e ha organizzato un incontro sui Diritti. In provincia di Macerata sarà l’ISC “G. Leopardi” di Potenza Picena e Montelupone” a sviluppare il progetto “Un Mondo Libero e Giusto” al quale seguirà poi la Festa della Musica che si terrà il prossimo 20 giugno a Recanati.

E sempre per rimanere nell’ambito scolastico domani la Scuola Media di Montecarotto in provincia di Ancona vivrà un momento di gloria nazionale in quanto sarà premiata tra i vincitori di un precedente concorso sempre sulla CRC titolato “ Convenzione 30 a te la parola”.

Insomma è tutto un fervere di iniziative per rendere la ricorrenza “Una vera occasione di riflessione e assunzione di responsabilità in ogni ambito politico e sociale a garanzia dei diritti dei minori”- per dirla con le parole della Presidente Regionale Mazzarini.

"Perché- come dichiarato dalla Presidente Unicef nazionale Carmela Pace- In questi 30 anni sono stati fatti numerosi passi in avanti attraverso l’attuazione di politiche e leggi a favore dei bambini nel nostro paese, ma c’è ancora tanto da fare per dare piena attuazione alla Convenzione e rendere i diritti dei bambini e degli adolescenti realtà. Soprattutto ora che il COVID-19 ha acuito le disuguaglianze socioeconomiche nel nostro paese e la pandemia rischia di cancellare i progressi compiuti. Ora è necessario ricostruire meglio e la sfida è investire sulle nuove generazioni garantendo loro accesso a servizi educativi adeguati, sin dalla prima infanzia”.






Questo è un articolo pubblicato il 26-05-2021 alle 11:46 sul giornale del 27 maggio 2021 - 303 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4AR





logoEV
logoEV