Montappone: 156 milioni ed il rischio della solitudine

1' di lettura 23/05/2021 - Una vincita arrivata perché giocava da tempo sempre gli stessi numeri? Numeri portati in sogno da un caro congiunto? Numeri giocati casualmente? Ma è davvero importante saperlo?

156 milioni sono arrivati a Montappone; circa 1700 abitanti, lì come in ogni altro piccolo centro si conoscono tutti; si guarderanno in faccia nello stesso modo di sempre fino a quando la notizia del giorno non avrà lasciato spazio ad altre?
Dire non vorrei essere nei panni del vincitore sarebbe un’ipocrisia ma forse calarsi nel ruolo del vincitore potrebbe far riflettere sullo stato d’animo del fortunato milionario.
Impossibile non essere ansiosi dopo un tale evento: non farsi scoprire, come riscuotere la vincita salvaguardando l’anonimato, a chi affidarsi per non farsi fregare e poi come restare normale di fronte ad amici, conoscenti e parenti.
Magari, e questa sarebbe sfortuna nella fortuna, potrebbe somatizzare la vincita inattesa ed essere vittima di un tic improvviso e allora addio privacy.
Non sappiamo se il vincitore è di Montappone ma se lo fosse, cari paesani, evitate, per quanto potete, di essere indiscreti e placate la curiosità risparmiandogli, per un po' di pace, di doversi trasferire in altra città. E’ già successo ad un signore che aveva vinto sempre al superenalotto 35 milioni. Immaginate una vincita superiore di 5 volte tanto: si diventa ricchi in un attimo ma si può restare soli per paura di chi ti avvicina solo perché ha qualcosa da chiedere.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 23-05-2021 alle 09:01 sul giornale del 24 maggio 2021 - 1177 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, lorenzo bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4aI





logoEV
logoEV