Teatro e violenza contro le donne: venerdì 21 debutta “Numero della camera” al Teatro Nuovo di Capodarco

3' di lettura 18/05/2021 - La collaborazione tra Teatro Nuovo di Capodarco e la realtà teatrale Skenexodia continua: dopo il debutto de “L’ultimo giorno del circo” che aveva inaugurato la stagione di riapertura dell’intero territorio regionale, venerdì 21 maggio toccherà a “Numero della camera” calcare il palco.

“Numero della camera”, su testo di tre anni fa scritto da Luca Guerini, affronta in maniera leggera il tema della violenza contro la donna con un focus sulla sindrome di Stoccolma. Tre donne vivono sulle rive del lago Champlain, a metà tra Stati Uniti e Canada, in cui esiste un mostro preistorico in stile Lochness, ma è più pericoloso un uomo che vive fuori dal lago, ovvero Paul Ridge, uomo di cui le tre donne si innamorano.

Venerdì alle ore 20 il Teatro Nuovo offrirà il debutto di “Numero della camera” con il nuovo cast, composto da Manuela Debartoli, Eleonora d’Agostini Ferrari e Cecilia Mezzabotta.

Luca Guerini è drammaturgo e regista dal 2004, quest’anno è uscita la seconda raccolta dei suoi testi dal titolo “Con una erre” della casa editrice Le Mezzelane di Ancona.

Skenexodia è una realtà teatrale di produzione indipendente con un gruppo di trenta professionisti del mondo dello spettacolo sparsi in Italia dalla Lombardia alla Puglia, ha sede a Pesaro ma gli attori, scelti tramite provini, vengono da tutto il Paese. “Allestiamo più spettacoli contemporaneamente – dice Guerini – al momento ne abbiamo 12 in scena”. Skené viene da scena, Exodus è “perché gli spettacoli sono anche interattivi”, prosegue il regista “ci sono spettacoli in cui si può interagire con gli attori fino a scegliere la trama del secondo tempo, o brancolare nel buio, letteralmente, perché in alcuni spettacoli il pubblico non vede ciò che succede sul palco”.

In 18 mesi di stop alla cultura, la ripresa del settore sembra in fermento: il pubblico ha voglia di spettacolo, ha voglia di vivere la magia del teatro e di tornare a casa con un pieno di emozioni, riflessioni e vita che solo il mondo culturale può stimolare. Ma come sta andando la ripresa dello spettacolo dal vivo? Secondo Guerini stesso “sono state inasprite le leggi, sono aumentati i costi vivi per tutti ma ne soffre principalmente la piccola realtà teatrale. Sono aumentati gli obblighi che ci sono per fare un piccolo spettacolo”. A parlare con cognizione di causa è chi gestisce spettacoli in una ventina di Comuni nelle province marchigiane, e a cui capita di fare teatro in posti in cui non ci sono teatri, quindi sfruttare le palestre e gli spazi aperti, trovando sempre “un pubblico partecipe che ci rende fieri di fare questo mestiere”. Per Skenexodia sono già cinquanta le date in programma per l’estate.

L’appuntamento è venerdì 21 maggio alle ore 20 presso il Teatro Nuovo di Capodarco, con prenotazione al numero 347 570 6509.


di Marina Mannucci
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 18-05-2021 alle 13:24 sul giornale del 19 maggio 2021 - 179 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, marina mannucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3vN





logoEV