Porto San Giorgio, Vesprini: "Le dimissioni? Se e quando arriveranno sarò io a comunicarle"

2' di lettura 14/05/2021 - "La mia esperienza politica nella giunta Loira è finita lo scorso anno. Ma non mollo l’attività amministrativa per senso di responsabilità nei confronti dei commercianti, categoria a cui appartengo, che mi pregio di rappresentare, vero pilastro della città e che purtroppo è quella che sta pagando il prezzo più caro, tra crisi economica e pandemia".

Così Valerio Vesprini, assessore sangiorgese che rimarca questo poiché da troppo tempo dice di sentire voci e di leggere articoli di giornale che lo vorrebbero vicino a questa o a quella coalizione, o secondo cui si sarebbe già dimesso.

"Smentisco categoricamente queste illazioni - dice. Tutti ormai conoscono il mio disagio, da tempo espresso in maggioranza e, in primis, al sindaco Nicola Loira che, nell’ammettere problemi amministrativi e politici, mi ha di fatto dato ragione. I problemi sono iniziati già dall’insediamento della giunta. Questo ha portato ad un appiattimento e a un blocco dell’azione amministrativa. E oggi, con le diatribe sui dehors, quei problemi stanno venendo allo scoperto, diatribe che sono la prova provata della fondatezza di quanto ho sempre sostenuto. Però da assessore al Commercio, da commerciante, mi trovo a dover far fronte a infinite preoccupazioni e timori degli stessi commercianti, che mi chiamano, che vogliono incontrarmi, che voglio rassicurazioni. Parlo sia di quelli che, per fare l’esempio dei gazebo, erano pronti a investire, sia di quelli che hanno investito e che ora hanno timori più che comprensibili. E tutto questo è frutto di personalismi politici che provocano incertezze le cui conseguenze ricadono proprio sui commercianti. Ci apprestiamo a vivere un’estate di rinascita, una stagione che penso sarà sfavillante e vivace per Porto San Giorgio. Ecco perché sono in prima linea per sostenere i commercianti, per cercare di semplificare loro la vita e il lavoro allentando il più possibile i lacci e lacciuoli della burocrazia. La categoria non ha solo bisogno di aiuti economici ma anche di fatti. Questo però non cancella il fatto che il mio progetto politico nella giunta Loira sia terminato già da un anno quando ho detto allo stesso sindaco che avevo superato la mia soglia di sopportazione, anche perché il movimento civico di cui faccio parte è stato sempre messo all’angolo. Con quel progetto vado avanti e smentisco categoricamente voci delle mie dimissioni o che mi vorrebbero vicino ai Partiti di minoranza, come pure di miei incontri, o del mio gruppo, con i vertici regionali e provinciali del Pd. Il mio unico obiettivo, ora, insieme al mio gruppo civico, è dare voce e tutelare i commercianti. Le dimissioni? Se e quando arriveranno, sarò io a comunicarle alla città" conclude Vesprini.




redazione Vivere Fermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2021 alle 23:38 sul giornale del 15 maggio 2021 - 141 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, notizie, Redazione VivereFermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b3aA





logoEV