Vele di San Ruffino sabato 15 e domenica 16 maggio. Castori: “11esima edizione da non perdere”

2' di lettura 13/05/2021 - Il vento è pronto a soffiare sulle Vele di San Ruffino. L’undicesima edizione va in scena il 15 e 16 maggio nello spazio d’acqua all’interno del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

Una due giorni dedicata alle imbarcazioni da vela: Lightning, barca nata nel 1938, Optimist e Laser. “In acqua ci saranno una ventina di imbarcazioni che daranno spettacolo grazie alla bravura dei regatanti” commenta Stefano Castori, organizzatore delle regate al lago con l’associazione ‘Le vele di San Ruffino’.
Un festival che cresce e che fa rete: “Chi partecipa alle Vele, sa di poter visitare un territorio splendido. Noi consigliamo percorsi, a cominciare dalla visita al Santuario della Madonna dell’Ambro. Poi l’arte, con i comuni che circondano il lago che sono ricchi di quadri, basti pensare ai Crivelli di Monte San Martino. Ogni comune partner e patrocinante ha molto da offrire”.
Smerillo, Monte San Martino e Amandola sono i tre comuni confinanti, Santa Vittoria in Matenano e Montefalcone Appennino quelli che lo osservano dall’alto. “Il programma è intenso. Il primo match race parte sabato con i Lightning alle 14.30 e rappresenta l’apertura della due giorni. Poi domenica mattina si riparte con i giovani alla guida dell’Optimist dalle 10.30” prosegue Castori.
Durante le due giornate si potrà gustare la cucina del territorio all’interno dei ristoranti e pizzerie, con prodotti locali a filiera corta, grazie alla collaborazione con i produttori della Cna di Fermo. Fondamentale il sostegno della Camera di Commercio delle Marche e del consorzio di Bonifica delle Marche: “Il ruolo del direttore Netti e dell’ingegner Apolloni è determinante. Nell’arco di 11 anni hanno trasformato lo spazio, garantendo sicurezza e servizi. Hanno creduto nelle Vele di San Ruffino, permettendoci di organizzare l’evento che è diventato poi un punto di riferimento a livello interregionale”.
Le Vele di San Ruffino si svolgono nel pieno risetto delle norme anti Covid: “L’organizzazione è stata molto complessa, mesi di lavoro. Nel 2020 l’abbiamo tenuta a settembre proprio a causa della pandemia, quest’anno siamo riusciti a tornare nel periodo consono, quello in cui la primavera rende il lago ancora più bello”.
Ogni Comune partecipa alla gara abbinato ad alcune barche e al termine chi otterrà più punti vincerà il trofeo ‘Le Vele di San Ruffino’ che potrà esporre nella bacheca per un anno. “Nel 2022 anno puntiamo a modificare la struttura organizzativa, creando un vero consorzio che sia in grado di offrire servizi turistici e di supporto alle tante realtà imprenditoriali che da anni collaborano con noi grazie alla Cna” conclude Stefano Castori.
Per informazioni 3285424606 (Anna Mariani) – 3334801281 (Stefano Castori)




redazione Vivere Fermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2021 alle 15:08 sul giornale del 14 maggio 2021 - 391 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, notizie, vele, San Ruffino, Redazione VivereFermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2Wo





logoEV
logoEV
logoEV