Santa Vittoria: bellezze in vetrina. Gli affreschi del Cappellone protagonisti di un video promozionale.

3' di lettura 13/05/2021 - I capolavori della Cappella degli Innocenti, restaurati da Maria Luisa Tronelli, al centro della promozione turistica. Vergari: “Il nostro obbiettivo è recuperare questi tesori. Sono un vanto per la nostra comunità. Il turismo e la ripartenza passano anche dalle bellezze artistiche”. Gli affreschi sono stati recuperati grazie all’intervento della Fondazione Carisap.

Primo passo recuperare, salvaguardare e custodire le bellezze artistiche e architettoniche, poi promuoverle e far conoscere il loro immenso valore. A Santa Vittoria in Matenano, l’Amministrazione Vergari ha scelto di percorrere questa strada e ha voluto farlo nel migliore dei modi. Su questi binari viaggia il nuovo video promozionale interamente dedicato alla Cappella degli Innocenti, riportata a nuova vita dopo i lavori di restauro dell’ultimo anno.

Lo scorso Gennaio, vi avevamo raccontato in anteprima questi interventi. Una volta terminati, sono tornati al loro vecchio splendore dei veri e propri capolavori. Infatti, all’interno della Chiesa della Resurrezione, conosciuta anche come “Cappellone”, vi è la Cappella degli Innocenti, dove sulle pareti campeggiano affreschi di pregevole fattura. I protagonisti del video-promo sono proprio loro.

Dopo il sisma del 2016, la Chiesa era stata danneggiata e chiusa al pubblico. Uno dei punti più caratteristici di Santa Vittoria e tra i più visitati, aveva riportato numerosi danni e di conseguenza anche i preziosi affreschi erano a rischio. Situato nel punto più alto del Paese Fermano, circondato da un panorama unico, il Cappellone non è solo un’attrazione turistica, ma è anche la culla della cultura dei monaci Farfensi e allo stesso tempo rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la comunità santavittoriese. Così, l’Amministrazione Vergari ha deciso di restituire l’edificio sacro ai cittadini.

Prima la messa in sicurezza e poi l’intervento mirato per il definitivo recupero degli affreschi. Per quest’ultimo, fondamentale è stato l’intervento della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, sempre attenta alla salvaguardia del patrimonio artistico delle aree interne.

Nel video-promo, è possibile vedere tutta la bellezza e la maestosità degli affreschi recuperati e restaurati. “Sia per l’Annunciazione a Maria Vergine, che per la Strage degli innocenti, sono intervenuta consolidando le lesioni causate dal sisma – spiega la restauratrice Tronelli – per la Dormitio Virginis, l’affresco di maggior qualità, le lesioni erano importanti e sono state necessarie delle malte. Riguardo alla Crocifissione, ho conservato i ritocchi degli anni 80 e a seguire ho effettuato un consolidamento conservativo ed estetico per i danni più gravi”.

Attraverso le immagini sacre e gli episodi della vita dei Santi, sarete condotti in un viaggio suggestivo ed emozionante. I colori tipici medievali, con influssi tardo gotici, richiamano la mano di Fra Marino Angeli, autore degli affreschi nonchè monaco del monastero di Santa Vittoria. Dei veri e propri capolavori da ammirare. Il video è disponibile sul canale youtube “Ophera MiC” e sulla pagina facebook del Comune di Santa Vittoria.

“E’ estremamente importante recuperare questi tesori storico-artistici. Il nostro Paese può vantare bellezze uniche – ci racconta il Sindaco Vergari – Un patrimonio artistico di questa portata, non solo è fondamentale dal punto di vista turistico, ma è anche importante per noi matenani”.

La Chiesa custode di tradizione e cultura: “La Cappella degli Innocenti, situata all’interno della Chiesa della Resurrezione, è quel gioiello di cui tutti noi andiamo orgogliosi. Abbiamo ereditato la storia dei Farfensi ed è nostro compito salvaguardarla e promuoverla attraverso iniziative come questa – conclude il Sindaco – mettere in sicurezza la Chiesa e restaurare gli affreschi, era uno degli obbiettivi primari che la mia Amministrazione si era prefissata. Abbiamo mantenuto l’impegno. Un grande grazie va alla Fondazione Carisap per il contributo e alla restauratrice Maria Luisa Tronelli per il suo operato. Il prossimo passo sarà continuare a salvaguardare i nostri tesori”.








Questo è un articolo pubblicato il 13-05-2021 alle 05:29 sul giornale del 13 maggio 2021 - 377 letture

In questo articolo si parla di arte, cultura, bellezza, chiese, restauro, recupero, patrimonio artistico, Santa Vittoria in Matenano, affreschi, restauratrice, monaci, articolo, cappella, sisma 2016, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2Rb





logoEV
logoEV