Fermo, il Conservatorio programma concerti e attività. Giostra e Verzina: «Per settembre auspichiamo la fine dei lavori»

3' di lettura 11/05/2021 - L’ultima sessione di laurea dell’anno accademico 2019-2020 c’è stata lo scorso mese. Dal Conservatorio, in aprile, sono usciti una trentina di Maestri. Ma le lauree non sono finite. Entro il 15 giugno verrà individuata un’altra data, per altre lauree. Il Ministero, infatti, ha prolungato, a causa della pandemia, la sessione dando più tempo agli studenti per completare il percorso di studi. Poi a luglio la prima sessione per l’anno accademico 2020-2021.

A spiegarlo è il direttore del Pergolesi di Fermo, Nicola Verzina che, oltre a fare il punto sulle attività svolte dal Conservatorio annuncia anche gli eventi prossimi. «Da novembre, per quanto riguarda le materie strumentali pratiche, sia individuali che collettive, abbiamo lavorato sempre in presenza, cercando di limitare il numero di persone e utilizzando le aule più capienti, nel rispetto dei protocolli» spiega.

Due settimane di stop ci sono state, nel periodo di Pasqua, per via della zona rossa, ma dopo le festività è ripreso tutto regolarmente.

Il Covid tra la musica non ha attecchito, nonostante le lezioni siano nella maggior parte dei casi in presenza. «Non si è mai verificato alcun contagio all’interno del Conservatorio: solo casi positivi di studenti contagiatisi all’esterno. Quindi tutto ha funzionato bene» dice il direttore, seguito dal presidente Giostra.

A gennaio sono ripresi anche seminari, master e conferenze in presenza, ma con un numero di iscritti limitato alla capienza dell’aula orchestra o dell’Auditorium. Da settembre riprenderanno anche i concerti in presenza. Dal 22 al 25 giugno ci sarà una settimana di ammissioni all’anno accademico 2021-2022, e più in là una sessione straordinaria per i corsi propedeutici e il master. Gli iscritti non mancano, quelle per l'anno accademico prossimo si sono aperte da poco. Anche gli studenti provenienti dai paesi asiatici si stanno organizzando tramite Ambasciata per varcare i confini e approdare a Fermo.

«Un concerto - tiene a sottolineare Verzina - si svolgerà in presenza a San Benedetto del Tronto il pomeriggio del 21 maggio e vedrà la collaborazione del Conservatorio con la Gioventù musicale del posto». Verrà eseguito “Pierino e il lupo” di Prokof’ev e sarà il primo concerto in presenza dall’estate 2020.

La collaborazione con il Comune di Fermo è ancora attiva. Il direttore parla di rapporti ottimi con la nuova assessora alla cultura Lanzidei. Non mancheranno, neppure quest’anno, gli interventi musicali degli studenti durante alcuni appuntamenti estivi, come la Notte romantica a Torre di Palme e le cene in piazza. Altro progetto a ottobre, con uno o più concerti in occasione dei 1600 anni dalla fondazione di Venezia.

Al Teatro dell’Aquila, poi, sarò registrato e mandato in streaming un concerto il 3 giugno, e questo in collaborazione con la Rete Lirica delle Marche. In cantiere c’è anche il concerto per l’inaugurazione dell’anno accademico 2021-2022 da fare in presenza a teatro verso novembre-dicembre, poi ci sarà il concerto degli auguri di Natale con l’orchestra giovanile d’archi alla Biblioteca.

Il 21 giugno sarà la festa internazionale della musica. «Stiamo pensando a una grande festa musicale, per dare un bel segnale di ripresa e di parziale di ritorno alla normalità. Vorremo investire diversi luoghi del Conservatorio e della città».

Oltre alla musica e alle belle iniziative c’è anche il tasto dolente: i lavori di rifacimento del tetto. Le impalcature ci sono, il cornicione pericolante è stato messo a posto. Manca la gru da installare e non è cosa da poco.

«Ci hanno garantito di concludere i lavori entro l’apertura dell’anno accademico. Abbiamo parlato con Pignoloni e Vallasciani della Provincia. Siamo fiduciosi» dice Giostra, «ma entro settembre devono garantire la fine dei lavori, altrimenti il Conservatorio non ce la fa» incalza il direttore.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 11-05-2021 alle 14:43 sul giornale del 12 maggio 2021 - 195 letture

In questo articolo si parla di concerti, attualità, conservatorio, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b2C4





logoEV
logoEV