Napoleone nella memoria di tutti. A Monteleone si celebra il generale francese.

2' di lettura 05/05/2021 - Una cartolina celebrativa per ricordare i 200 anni dalla morte. Prodotta dall’Amministrazione, sarà consegnata a tutti i cittadini. Fabiani: “Celebriamo l’uomo che unificò l’Europa e gettò le basi della civiltà moderna. Vogliamo ricordare anche Carlo Pascucci Righi, storico cittadino di Monteleone e profondo conoscitore delle gesta del generale francese”.

5 maggio 1821. Una data storica, entrata nell’immaginario collettivo. Ognuno, anche inconsciamente, sa a cosa fa riferimento la giornata di oggi. Si tratta di un evento che sarà ricordato nei secoli avvenire. Oggi è il bicentenario della morte di Napoleone Bonaparte, il generale, imperatore e condottiero francese che ha fatto la storia d’Europa.

Una delle personalità più influenti e decisive di ogni epoca, insieme a Giulio Cesare e Alessandro Magno. Napoleone è stato colui che sconvolse l’Europa, per primo cercò di unificarla politicamente e gettò le basi della civiltà moderna.

E chi, meglio del Comune di Monteleone di Fermo poteva ricordarlo e celebrarlo. Il Paese fermano, sempre attento e attivo negli ambiti storico-artistici e culturali, ha deciso di commemorare al meglio questa giornata. L’idea è stata lanciata dal Sindaco Fabiani e subito accolta dall’Amministrazione: “Abbiamo scelto di celebrare questa data storica, dedicando una cartolina celebrativa per il bicentenario della morte di Napoleone”.

Una cartolina dal sapore davvero storico: su di un lato vi è una miniatura del famosissimo dipinto del pittore Jacques-Louis David, che raffigura il generale francese in sella al suo cavallo bianco, mentre sta attraversando il Colle del Gran San Bernardo per dare inizio alla vittoriosa campagna d’Italia; dall’altro lato vi è il logo della Biblioteca Comunale, intitolata a Carlo Pascucci Righi, storico cittadino di Monteleone.

“Non è un caso che la cartolina faccia riferimento anche alla nostra Biblioteca. Infatti, oltre a Napoleone, abbiamo voluto dedicare questa iniziativa anche al nostro compaesano Carlo, da sempre profondo conoscitore della Rivoluzione francese e primo estimatore del condottiero francese – sottolinea il Sindaco Fabiani – Carlo è stata una personalità molto importante per Monteleone. Per oltre 20 anni ha lavorato a Londra in una multinazionale, ma è rimasto sempre legato alla sua terra e con questo gesto abbiamo voluto onorare il suo ricordo”.

La cartolina celebrativa, prodotta dal Comune e già stampata nei giorni scorsi, è stata consegnata ai cittadini e inoltre, per i turisti o per i visitatori, alcune copie si trovano nei bar e negozi del Borgo fermano. Una trovata che conferma l’attenzione di Monteleone per la storia, l’arte e la cultura. L’Amministrazione Fabiani, da sempre, ha voluto accendere i riflettori su questo tipo di iniziative, ritenendole fondamentali per la crescita di un Comune come Monteleone di Fermo.








Questo è un articolo pubblicato il 05-05-2021 alle 17:50 sul giornale del 06 maggio 2021 - 350 letture

In questo articolo si parla di cultura, storia, biblioteca comunale, europa, bicentenario, francia, commemorazione, ricordo, Monteleone di Fermo, cartolina, napoleone bonaparte, articolo, epoca, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1RS





logoEV
logoEV
logoEV