"Falerone Città che Legge" riparte. Quintozzi: "La lettura è anche strumento di socializzazione"

2' di lettura 05/05/2021 - Il progetto è nato quasi per caso, in una calda mattina di giugno del 2019. Lo hanno creato, e messo nero su bianco, una professoressa in pensione ed assessore, un ingegnere, un’educatrice ed una pedagogista, in un ufficio del Comune di Falerone. Lo hanno poi inviato al Centro per il libro e la lettura di Roma, partecipando ad un bando nazionale e, classificandosi al 5° posto, hanno ottenuto quei 10.000 euro previsti.

Tutte le attività e gli eventi sarebbero dovuti iniziare ad aprile 2020.
Nonostante le difficoltà, i continui rinvii, la riorganizzazione e le modifiche necessarie apportate alle iniziative, il progetto ‘Racconti dal passato - Scoprire e riscoprire la storia del territorio attraverso la lettura’, riesce finalmente a partire.
La prima attività riguarda la formazione dei volontari, attraverso un corso sulla lettura ad alta voce, che si svolgerà nei giorni 6, 13 e 21 maggio. Seguirà poi una serie di eventi, come le Settimane della lettura al Teatro Romano Falerio Picenus, un laboratorio dedicato agli adulti, gli incontri con gli autori, I vicoli del Centro raccontano e Ottobre piovono libri. Molte altre attività saranno organizzate e promosse sulle pagine Facebook ed Instagram Falerone Città che legge. Il tema principale del progetto, che si concluderà a fine dicembre 2021, è la ricca storia di questo piccolo paese che inizia ancor prima della colonia romana. La lettura è il mezzo attraverso il quale farla conoscere a tutte le generazioni.
L’assessore Maria Teresa Quintozzi, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, ci tiene a sottolineare che: “Falerone ha ottenuto il riconoscimento di Città che legge nel 2018, e le è stato confermato anche negli anni successivi. Con questo progetto vogliamo sensibilizzare i cittadini e avvicinare alla lettura tutte le fasce d’età. Alcune delle attività sono state pensate per coinvolgere le persone con disabilità, rendendole parte attiva delle iniziative, perché la lettura deve essere vista anche come uno strumento di socializzazione.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-05-2021 alle 12:19 sul giornale del 06 maggio 2021 - 182 letture

In questo articolo si parla di cultura, falerone, Comune di Falerone, città che legge, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b1Pi





logoEV