Porto Sant’Elpidio: partono i lavori per sistemare la rampa in Via Piave

3' di lettura 19/04/2021 - I lavori effettuati all’interno del progetto di Piazza Garibaldi hanno presentato una criticità che la ditta esecutrice dovrà risolvere a partire da mercoledì

Il progetto di riqualificazione di Piazza Garibaldi, partito nel 2017, ha previsto una nuova viabilità che permettesse il collegamento tra il borgo marinaro nord e sud senza interrompere la pedonalizzazione della piazza.

Il progetto, che prevedeva la realizzazione della rampa di collegamento tra Via Piave e Via Marinai d’Italia, ha visto la posa di una pavimentazione composta da una geogriglia in polipropilene per una migliore distribuzione sulla pavimentazione dei carichi e delle sollecitazioni dei mezzi in transito. La griglia si è però dimostrata inefficace al corretto drenaggio dell’acqua piovana, che ristagnando nel sottosuolo ha creato un inopportuno effetto galleggiante. La ditta esecutrice dei lavori, che aveva già rimosso la griglia sostituendola con un massetto in calcestruzzo su cui rimontare la pavimentazione in masselli autobloccanti, ha riscontrato anche in questo caso un’inefficienza strutturale nel drenaggio dell’acqua piovana: il deflusso delle acque non avveniva in maniera regolare. Successivamente sono stati eseguiti interventi programmati di intaso con sabbia, quale manutenzione ordinaria, così come prevista nel piano di manutenzione dell'opera.

“Nel corso delle ultime settimane – afferma il Sindaco Franchellucci – abbiamo deciso di concerto con l’ufficio tecnico, di porre un intervento che sopperisca alle criticità riscontrate. Si rimuoverà il tratto della carreggiata interessato nella rampa e si sostituirà con asfalto grigio”.

Sono molti gli elementi negativi che hanno influito sulla stabilità della struttura realizzata, tra i quali la velocità di transito del tratto viario che è abitualmente superiore al limite imposto. Relativamente a tale aspetto il Comune e il Comando di Polizia Locale valuteranno la possibilità di adottare provvedimenti di limitazione della velocità di percorrenza del tratto viario con spostamento del limite ai 30 Km orari, convenendo realisticamente che il reale abbassamento della velocità di percorrenza sia un obiettivo difficilmente raggiungibile.

“Le cause che hanno determinato le problematiche descritte – si legge nella nota relazionale – rilevate successivamente alla messa in esercizio della strada, non erano prevedibili nella fase di progettazione, fermo restando che le opere previste sono state realizzate a regola d'arte secondo le componenti strutturali del progetto. Alla luce delle sopra riportate considerazioni, non potendo in alcun modo intervenire sull'estradosso dell'impalcato da ponte e sul muro di contenimento della rampa (lato sud) per agevolare il drenaggio e deflusso delle acque meteoriche, al fine di evitare una costante manutenzione della pavimentazione successivamente ad eventi atmosferici di particolare entità, si è ritenuto necessario valutare con la ditta esecutrice, che ha dato disponibilità all'accollo dell'eventuale intervento, i lavori di sostituzione della pavimentazione del tratto iniziale di Via Marinai d'Italia (da Via Piave) e del tratto sull'impalcato da ponte per circa 250 mq di superficie, con un conglomerato bituminoso realizzato in opera con finitura a stampo o pigmentata. Si ritiene altresì di intervenire per migliorare il drenaggio sulle rampe in corrispondenza dei predetti punti ove reiteratamente si sono manifestati problemi di ristagno e conseguenti movimenti della pavimentazione”.

I lavori inizieranno tra martedì 20 e mercoledì 21 e finiranno entro sabato 24 aprile, senza alcun costo per l’amministrazione comunale ma a carico della ditta che ha eseguito i lavori.


di Marina Mannucci
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2021 alle 13:53 sul giornale del 20 aprile 2021 - 169 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, marina mannucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYkR





logoEV
logoEV