Altidona: partiti i lavori di recupero del tratto di costa

2' di lettura 12/04/2021 - Sono iniziati da pochi giorni i lavori di ripristino del tratto costiero di Marina di Altidona.

“Il materiale ghiaioso, in esubero, presente davanti agli chalet centrali e lungo tutta la spiaggia pubblica, verrà trasportato verso nord per la costituzione della nuova spiaggia ottenuta a seguito della realizzazione delle nuove scogliere. Ciò consentirà di acquisire volumi di arenile nella parte nuova, utilizzando il minor quantitativo possibile di materiale da cava e di restituire il mare agli chalet centrali, in modo particolare a quello più prossimo al fiume Aso, ricostituendo la normale linea di costa”. Questo quello che emerge dalla nota comunale.

La realizzazione dell'opera era stata già annunciata nell'Ottobre scorso, in concomitanza con la sigla del contratto di consegna dei lavori per la realizzazione delle scogliere e della messa in sicurezza del tratto nord del litorale di Altidona. Un'opera quanto mai dovuta, soprattutto per i forti fenomeni erosivi che da anni hanno cancellato la quasi totalità delle spiagge altidonesi minando altresì quel tratto di linea ferroviaria che vi passa attraverso, fatto che ha coinvolto anche Rfi al progetto con una quota di finanziamento pari a 2 milioni di Euro. Ma non solo, con i suoi 3 chilometri, la spiaggia creata diverrà un ottimo strumento di riqualificazione e di promozione turistica dell'intera area.

“Abbiamo atteso i risultati delle analisi del territorio da parte degli organi preposti per procedere con i lavori, iniziati sabato scorso” commenta la sindaca di Altidona Giuliana Porrà, riferendosi al decreto n. 173 del 2016 in merito alle autorizzazioni delle immersioni in mare dei materiali di escavo dei fondali marini e il loro conseguente utilizzo per il ripascimento nonché mantenimento degli ambienti costieri. “Lo spostamento di materia prima per la realizzazione dell'opera - continua Porrà - è stato funzionale a livello ecologico perché permette di non stravolgere la zona nella sua interezza. I lavori continueranno per tutta l'estate, salvo qualche pausa, di cui una parte a terra e il completamento in mare. Sono state posizionate due scogliere. Per l'autunno il progetto sarà concluso” a conferma della fine dell'opera (4 milioni di investimento totale) tra Settembre ed Ottobre 2021. Per quanto riguarda la ciclovia adriatica, il progetto, a detta di Porrà, prevede il collegamento del suo ultimo tratto (fosso San Biagio) con Marina Palmense e quindi Porto San Giorgio, tassello del più ampio progetto regionale, Le ciclovie delle Marche, presentato ad inizio 2020.

Sul tema della stagione turistica in arrivo, invece, che secondo le ultime disposizioni è attesa per il primo di maggio, la sindaca Porrà conferma un buon riscontro di presenze assicurato dalle quattro concessioni altidonesi, due dei campeggi a nord e due a sud, che si stanno attivando per poter accogliere al meglio i turisti.






Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2021 alle 13:46 sul giornale del 13 aprile 2021 - 212 letture

In questo articolo si parla di attualità, sicurezza, spiaggia, litorale, altidona, costa, ripascimento, marina di altidona, stagione turistica, articolo, ciclovia adriatica, Luigi De Signoribus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bW6e