Fermana, un pari che avvicina la salvezza ma allontana i playoff

3' di lettura 03/04/2021 - RAVENNA - Il punto conquistato oggi a Ravenna (0-0), con le contestuali sconfitte di Legnago e Imolese (quintultima e quartultima), avvicina ancora di più la squadra gialloblù (che stasera si posiziona a 41 punti) alla salvezza matematica (oggi è a quota 43), che potrebbe arrivare domenica prossima, a Fermo, contro il Feralpi. Il pari invece rende ancora più difficile l'aggancio dei play off, per il quale invece sarebbero state necessarie cinque vittorie nelle cinque partite rimanenti, compresa quella di oggi. Se la Samb verrà penalizzata di 5 o 6 punti, sarebbe una squadra in più davanti alla Fermana da sorpassare, mentre adesso, prima della penalizzazione, si trova in una posizione di classifica che non interessa ai canarini per raggiungere il 10° posto.

Il risultato di 0-0 rispecchia l'andamento della gara, equilibrato, in cui entrambe ci hanno provato, si sono rese insidiose diverse volte in area avversa, ma entrambi i portieri non sono stati mai impegnati con inerventi molto difficili, un po' più pericolosa la Fermana nel finale. Sul fronte canarino le occasioni migliori di D'Anna, Neglia, Boateng e anche di Mordini con un apprezzabile colpo di testa, mentre nel finale annullato per fuorigioco un gol alla Fermana su bella giocata di Boateng che poco dopo costringe Jidayi ad un salvataggio, che fa il paio con quello di Urbinati-Cais a Ginestra battuto ad inizio gara (vedi le due foto in basso).

CRONACA - Dopo appena 8' ci prova D’Anna, servito da Neglia. Per il Ravenna al quarto d’ora colpo di testa di Caidi, salvato sulla linea di porta da Cais e capitan Urbinati. Fermana pericolosa nel finale due volte con Cais, la seconda su cross di Neglia.
Ripresa: dentro Boateng e Mordini. Del primo diverse giocate apprezzabili, poi di Neglia, e anche per Iotti. Ravenna pericoloso con Sereni, ma la Fermana insiste, ci prova anche Manetta su corner e poi Mordini, entrambi di testa. A dieci minuti dal termine gol della Fermana: Boateng dalla sinistra, il suo cross è deviato in rete da Palmieri appostato sul secondo palo ma la bandierina alzata dell'assistente rende tutto inutile.

Come accennato, la Fermana torna in campo domenica 11 aprile, ore 15, a Fermo contro la Feralpi di Salò.

RAVENNA (3-5-2): Tomei; Caidi (14’ st Shiba), Jidayi, Boccaccini; Ferretti (38’ st Fiorani), Papa, Esposito, Benedetti, Fiore; Marozzi, Sereni. A disp. Raspa, Albertoni, Mancini, Prati, Stellacci, Codromaz, Cesprini. All. Leonardo Colucci.

FERMANA (4-4-2): Ginestra; Rossoni, Manetta, Scrosta, Sperotto; Iotti (10’ st Fabris), Urbinati, Graziano (1’ st Mordini), Neglia; D’Anna (34’ st Palmieri), Cais (1’ st Boateng). A disp. Massolo, Colombo, Manzi, Grossi, Grbac, Cremona. All. Giovanni Cornacchini

ARBITRO: Giorgio Vergaro di Bari; ass. Andrea Zezza di Ostia Lido e Luca Landoni di Milano; quarto ufficiale di gara Stefania Menicucci di Lanciano.

NOTE: ammoniti Urbinati, Esposito, Shiba. Recupero 0'+3'






Paolo Bartolomei


Questo è un articolo pubblicato il 03-04-2021 alle 19:04 sul giornale del 05 aprile 2021 - 424 letture

In questo articolo si parla di sport, fermana, ravenna calcio, paolo bartolomei, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bV2G





logoEV
logoEV
logoEV