Ciao Polò. L’ultimo saluto ad un cittadino che ha fatto la storia di Montefalcone.

3' di lettura 24/03/2021 - Polonio Censori si è spento all’età di 92 anni, un punto di riferimento per tutta la comunità montefalconese. I cittadini si stringono intorno al dolore dei familiari. “E’ stata una figura storica per tutti. Chi conosceva Montefalcone, conosceva Polò. Ha sempre trasmesso amore incondizionato per il suo Paese”. Il rito funebre si svolgerà domani in forma privata a seguito delle norme anti-covid.

Oggi Montefalcone ha pianto tutte le sue lacrime. Si è spento Polò, storico cittadino e colonna portante del Comune Fermano.

Se n’è andato all’età di 92 anni Polonio Censori, conosciuto da tutti come Polò. Nella sua abitazione, tra la premurosa attenzione dei suoi figli, nipoti e familiari, si è arreso ai tanti acciacchi della vita. Una vita vissuta intensamente, condotta con nobiltà d’animo e contraddistinta da l’amore per la sua famiglia e la passione infinita per il suo Paese, Montefalcone Appennino.

Nato in Amandola nel 1928, dopo essersi sposato con Maria, ha vissuto sempre nel borgo montano, dove ha fatto crescere i suoi figli e accudito i tanti nipoti. Per decine e decine di anni, Polò è stato il fornaio per eccellenza dell’intera zona montana, con il suo pane ha servito i cittadini di Montefalcone e le comunità dei Paese limitrofi, sempre con il sorriso e con una costante dedizione al lavoro e al sacrificio.

Uomo dalla profonda fede, è stato un marito sempre presente ed un padre e nonno amorevole. Ha saputo accudire con attenzione ed amore prima i suoi figli e poi gli oltre 20 nipoti, per i quali è stato sempre una colonna su cui fare affidamento.

In tutta la sua vita, oltre all’infinito amore per la sua famiglia, ha sempre dimostrato estremo attaccamento alla sua Montefalcone, per la quale ha dato molto e si è speso ogni volta ce ne fosse occasione.

Chi conosceva Montefalcone, conosceva anche Polò, era invetabile. Sempre presente alle tante iniziative pubbliche e durante le manifestazioni, non faceva mancare mai il sostegno al suo Paese, che ha amato e rispettato sempre, trasmettendo poi questi profondi valori ai suoi figli e nipoti.

Il funerale si terrà domani mattina, ma si svolgerà in forma privata, con i soli familiari presenti, viste le norme anti-covid in vigore. In rappresentanza dell’intera Comunità montefalconese sarà presente il Sindaco Giorgio Grifonelli.

Polò lascia un dolore immenso e forse incolmabile nei cuori dei suoi familiari e dei tanti cittadini che lo avevano conosciuto, ma il suo ricordo sarà sempre vivo e presente. Con semplici parole era in grado di mostrare serenità e bontà d’animo, che facevano riaccendere quell’amore per la vita, che solo chi l’ha vissuta profondamente può trasmettere al prossimo. Ciao Polò.

La redazione di VivereFermo esprime grande vicinanza a tutta la famiglia.






Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2021 alle 20:48 sul giornale del 25 marzo 2021 - 1129 letture

In questo articolo si parla di storia, cittadini, perdita, lutto, scomparsa, Montefalcone Appennino, forno, comunità, articolo, fornaio, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUja





logoEV
logoEV
logoEV