Fermo, prelievo multiorgano al Murri. Av4: "Ogni donazione una sfida da onorare per il gesto altruista delle famiglie e la memoria del donatore"

1' di lettura 06/03/2021 - Si è concluso alle prime luci dell'alba un prelievo multiorgano presso le sale operatorie dell'Ospedale Murri di Fermo.

Un ennesimo gesto di altruismo e di speranza che conclude il tragico epilogo di una malattia fulminante. Grazie al dono di un uomo di Porto San Giorgio di 71 anni e della sua fedele compagna di una vita, la signora Lucia, diverse persone avranno una nuova speranza di cura.
"Una procedura complessa e rigorosa che ha visto la collaborazione stretta tra il nostro ospedale, il presidio di Torrette e il NIT di Milano" il commento dell'Av4 che ringrazia in modo particolare l'equipe infermieristica della Rianimazione guidata dalla coordinatrice Emanuela Callarà e dalla dott.ssa Daniela Fiore e del blocco operatorio. Il grazie va anche alla Dott ssa Francesca De Pace, coordinatore regionale, ai laboratori, a tutti i professionisti (neurologi, neurofisiopatologi, chirurghi, nefrologi, radiologi, dermatologi, oculisti, anatomopatologi, servizio trasfusionale, anestesisti, equipe dei trapianti del Prof. Vivarelli di Ancona, il Dott. Santillo della DMO, autisti, Trenitalia) che a vario titolo seguono la procedura insieme alla Direzione medico ospedaliera.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2021 alle 11:46 sul giornale del 08 marzo 2021 - 290 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, donazione, area vasta 4, prelievo organi, murri, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRnI





logoEV
logoEV