Il Progetto Policoro per i giovani

5' di lettura 06/03/2021 - Il Covid-19: la crisi economica, la mancanza di lavoro, la paura. Una situazione pesante di cui si occupa il Progetto Policoro dell'arcidiocesi di Fermo. Di queste settimana il bilancio steso da Marco Malaccari. L'animatore di Comunità racconta di molti dei nostri giovani che «vivono situazioni di “confusione” in ambito lavorativo/occupazionale e trovano difficoltà nell’organizzare un vero piano di ricerca attiva del lavoro sul territorio».

Il suo report evidenzia uno scollamento tra giovani e mondo del lavoro, impreparati i primi, poco permeabile il secondo. Significativo l'aumento di quanti, in questi mesi, hanno contattato lo Sportello del Progetto Policoro per avere «informazioni e aiuto nelle fasi di orientamento e ricerca di una occupazione». Preso atto della situazione, lo Sportello è stato potenziato «offrendo disponibilità di ascolto, supporto ed accompagnamento ai giovani tra i 18 – 35 anni, anche attraverso la possibilità di colloqui on-line, al fine di garantire, con costanza, orientamento e consulenze personalizzate sulla scelta dei percorsi formativo/professionalizzanti e su eventuali inserimenti lavorativi, su bandi ed agevolazioni dedicate ai giovani». Gli interessati hanno la possibilità di contattare telefonicamente dal lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00 l’animatore di Comunità e i suoi collaboratori per ricevere informazioni. L'equipe aiuta i richiedenti a familiarizzare «con gli strumenti e le modalità di comunicazione digitale attraverso attività individuali o di gruppo finalizzate all’acquisizione delle tecniche per la stesura di un buon curriculum vitae, all’ iscrizione presso siti ed Agenzie per la ricerca del lavoro, alla presentazione delle domande per il Servizio Civile, alla corretta ricerca e consultazione delle proposte di lavoro attive sul territorio, all’individuazione di progetti e bandi promossi dalla Nuova Garanzia Giovani». Insieme alla Caritas diocesana, Policoro ha organizzato percorsi formativi di gruppo il cui obiettivo è stato quello di fornire «strumenti di analisi, sia personale, in riferimento alla competenze e alle risorse spendibili in un progetto professionale, che contestuali, funzionali ad una più corretta e concreta lettura del territorio e del suo sistema lavorativo con una particolare attenzione alle trasformazioni in atto in questo tempo». Favorita anche la creazione di una “rete di legami” tra i giovani coinvolti per «stimolare il confronto interpersonale e il supporto reciproco in un’ottica comunitaria che, in questo caso, pone il tema della “ricerca del lavoro” come elemento d’unione e condivisione». Dall'esperienza vissuta è emerso il bisogno anche di un rapporto di “vicinanza”.

Il Progetto Policoro sta collaborando oltre che con l’equipe della Caritas Diocesana e con gli altri Servizi attivi come lo Sportello Lavoro rivolto alle persone over 35, con il coordinamento del Servizio Civile diocesano e con il Progetto “Il Baule dei Sogni” attivo nelle zone colpite dal terremoto (vicarie di Amandola e Corridonia). C'è inoltre da sottolineare, spiega Malaccari, che il «Fondo Lavoro Diocesano, prezioso strumento istituito dall’Arcidiocesi di Fermo e dedicato al sostegno delle persone in cerca di lavoro, ha permesso di sostenere interventi mirati di supporto economico volti a favorire l’inserimento di numerosi giovani che si erano rivolti allo “Sportello Policoro” nel mondo del lavoro attraverso dei Tirocini Lavorativi Extracurriculari».

Policoro, conclude l'animatore di comunità, cerca di stimolare e promuovere percorsi di auto imprenditorialità giovanile sul territorio diocesano, aiutando i giovani a pensare e costruire il loro progetto imprenditoriale,« offrendosi in caso di bisogno anche come “mediatore” tra il mondo dei giovani e il mondo dei professionisti che possano offrire consulenze specifiche di settore».




adolfo leoni


Questo è un articolo pubblicato il 06-03-2021 alle 15:43 sul giornale del 07 marzo 2021 - 128 letture

In questo articolo si parla di adolfo leoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bRpb





logoEV