Senigallia: Covid: 62 casi in più a Senigallia in una settimana. Olivetti, "Rispettiamo le regole o provvedimenti più stringenti"

2' di lettura 28/02/2021 - L'aumento di contati da Covid 19 preoccupa anche Senigallia. Proprio come accade in tutta la Provincia e anche nella maggior parte dei comuni dell'hinterland, anche sulla spiaggia di velluto i dati comparati dell'ultima settimana evidenziano una crescita del numero dei positivi e il sindaco Massimo Olivetti lancia un accorato appello ai cittadini: “Rispettate le regole o dovremo adottare misure più restrittive”.

In una settimana si accentua il trend in crescita, iniziato già una settimana fa, dei contagi che hanno portato Senigallia, Serra de' Conti e Ostra in zona arancione già da martedì ma che poi prosegue con il provvedimento del Ministro della Salute Speranza che classifica tutte le Marche in arancione da lunedì. Ieri a Senigallia i positivi al Covid erano 348 e 903 i soggetti in quarantena, 62 positivi in più di una settimana fa, quando, sabato 20 febbraio, i positivi erano 286 e i soggetti in quarantena 631.

“Invito davvero tutti i cittadini alla massima prudenza e al rispetto di tutte le regole anti Covid -afferma il sindaco Massimo Olivetti- siamo in un momento delicato e non possiamo permetterci passi falsi. Invito davvero al rispetto delle distanze interpersonali, ad evitare gli assembramenti, ad indossare sempre le mascherine. Per quanto ci riguarda abbiamo già predisposto un rafforzamento dei controlli da parte dalla Polizia Locale e ci siamo coordinati anche con le altre forze dell'ordine e questo già in questo fine settimana. Chiediamo la massima collaborazione per evitare di dover prendere provvedimenti più restrittivi che implicano la chiusura di aree comunali pubbliche”.

L'aumento dei contagi da Covid19 ha interessato anche i comuni dell'hinterland. A Trecastelli in sette giorni i positivi sono passati da 29 a 42, Ostra da 50 a 61, a Montemarciano i positivi sono saliti da 47 a 57, a Corinaldo da 12 a 24, a Belvedere da 11 a 14, a Barbara da 9 a 10 e ad Arcevia da 23 a 24. In controtendenza solo Serra de' Conti, dove i positivi sono scesi da 16 a 15, Ostra Vetere da 29 a 20 e Castelleone di Suasa da 12 a 9.

Prosegue intanto senza intoppi la campagna vaccinale alla palestra del Corinaldesi-Padovano per gli over 80 dove il problema non è la somministrazione ma proprio il reperimento delle dosi vaccinali. Per vaccinare gli ultraottantenni ci vorrà anche tutto il mese di aprile mentre dal 1 marzo partirà la vaccinazione per il personale docente e scolastico. “Le vaccinazioni stanno procedendo con una ottima organizzazione e per questo ringrazio tutto il personale, l'Asur e i volontari della Croce Rossa e della Protezione Civile” -aggiunge Olivetti- gli anziani.






Questo è un articolo pubblicato il 28-02-2021 alle 09:45 sul giornale del 01 marzo 2021 - 175 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, redazione, articolo





logoEV
logoEV