Tragedia sui Monti Sibillini. Non ce l'ha fatta l'uomo disperso da ieri. Ritrovato morto dai soccorritori.

2' di lettura 24/02/2021 - E' stata fatale una caduta. Le ricerche andavano avanti dalla giornata di ieri. Esperto ed appassionato di montagna da sempre, stava compiendo un'escursione in solitaria. Addolorata la famiglia. Un intero Paese piange l'amico Marco Stortoni.

Vi avevamo raccontato la notizia questa mattina, qualche minuto fa ci sono stati nuovi tragici sviluppi. L'uomo di circa 60 anni, disperso da ieri sui Monti Sibillini, è stato ritrovato senza vita dai soccorrsi.

Si tratta di Marco Stortoni, residente nel Comune di Montefalcone Appennino e conosciuto da molti nel territorio fermano ed ascolano grazie alla sua rinomata pasticceria che gestiva insieme al fratello a Comunanza. Da sempre appassionato ed esperto di montagna, alla prime luci dell'alba di ieri si era diretto sul Monte Vettore come era suo solito, per un'escursione in solitaria. Appassionato di fotografia e di paesaggi montani, amava la natura e rubare qualche scatto ai panorami della zona.

I familiari non avevano avuto sue notizie durante tutta la giornata di ieri, così, in preda alla preoccuazione, hanno denunciato la scomparsa ai Carabinieri di Comunanza. Da lì è scattata tutta la macchina operativa per la ricerca. Soccorso Alpino, Vigili del fuoco di Ascoli, Macerata ed Arcquata, intere unità impegnate nell'operazione, anche durante la notte.

Questa mattina, nelle prime ore dell'alba, è stato attivato anche l'elicottero dei Vigili del Fuoco, "Drago", che ha perlustrato senza sosta l'area, così da avere una migliore visuale dall'alto. Operative anche le unità cinofile, utili per raggiungere i dirupi ed i punti più impervi. Dopo il ritrovamento dell'auto del sessantenne, nei pressi di passo Galluccio, ai piedi del Monte Vettore, i soccorritori hanno triangolato il segnale Gps del suo cellulare e da lì a poco rintracciato il luogo dove si trovava il disperso, poi il tragico epilogo.

Precisamente la zona è "Mezzi Litri", nell'area di Forca di Presta. Si tratta di un punto davvero impervio secondo i Vigli del Fuoco, difficile da raggiungere. Secondo una prima ricostruzione, gli sarebbe stata fatale una caduta.

Immenso il dolore dei familiari difronte ad una tragedia di questo tipo. Tutta la zona montana e non solo piange Marco, un cittadino ed amico amato e apprezzato da sempre.






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2021 alle 13:17 sul giornale del 25 febbraio 2021 - 4569 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vigili del fuoco, monti sibillini, montagna, morte, lutto, soccorsi, tragedia, soccorso alpino, scomparso, articolo, disperso, ricerche, vigili del fuoco, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPFt





logoEV
logoEV
logoEV