Petritoli avrà il suo punto vaccini. La spuntano i Sindaci della Valdaso. Pezzani soddisfatto.

3' di lettura 21/02/2021 - Da marzo “il punto dei Sibillini” sarà trasferito a Petritoli, così da agevolare la Valdaso e la Valdete. “Grande soddisfazione. L’Asur ha ascoltato le richieste. Questo è un grande risultato per il nostro territorio”. Il Distretto Sanitario di Petritoli il luogo perfetto per coprire in modo capillare tutta la zona. L’unione e la coesione dei Sindaci delle due Valli ha fatto la differenza. Ora si attende anche la nomina della nuova pediatra.

Inaugurata al meglio la campagna vaccinazione della Regione Marche. Ieri la prima giornata dedicata agli over 80, la categoria più a rischio covid, che ha ricevuto la prima dose Pfizer. Il richiamo tra 21 giorni.

Hanno funzionato al meglio i due Pvp (punti di vaccinazione della popolazione), allestiti dall’Asur 4 nella Città di Amandola per la zona montana e nell’Ospedale di Montegranaro per i restanti Comuni fermani. Sono stati 118 i vaccini somministrati nel “punto dei Sibillini” che, secondo i programmi sanitari, sarà operativo per tutto il mese di febbraio e poi da Marzo sarà trasferito a Petritoli.

Proprio così, dopo la richiesta portata avanti a gran voce dal Sindaco Pezzani, sostenuto dai tanti colleghi dei Comuni limitrofi, anche la Valdaso e la Valdete avranno il loro Pvp. Sarà allestito presso l’ex Distretto Sanitario di Petritoli, così da agevolare il territorio delle due valli. Stessa sorte toccherà al sito organizzato presso l’Ospedale di Montegranaro, che, a fine marzo, sarà spostato nella scuola di Don Dino Mancini di Fermo.

Grandissima la soddisfazione del Sindaco Pezzani e delle altre Amministrazioni locali: “Siamo davvero felici e soddisfatti. Abbiamo voluto fortemente questo traguardo per il bene di questa terra troppo spesso dimenticata. Ringraziamo l’Asur per aver accolto la nostra richiesta”.

Non è stato facile raggiungere questo obbiettivo, vero? “No, affatto. In una prima fase ci è stato detto di no, ma ci siamo dati per vinti ed abbiamo insistito. Insieme agli altri Sindaci, abbiamo fatto valere l’importanza di questo territorio, non solo quello della Valdaso, ma anche quello della Valdete – spiega Pezzani – è stata una battaglia giusta, che, prima di tutto, era una battaglia di buon senso”.

Questo territorio era troppo isolato rispetto a due Pvp allestiti all’inizio ad Amandola e Montegranaro? “Si, esatto. Ci sembrava sbagliato ed ingiusto che anziani dovessero fare tutta quella strada per vaccinarsi. Insieme ai miei colleghi abbiamo inoltrato questa richiesta all’Asur e alla Regione, spiegando quanto fosse importane per i nostri cittadini avere un punto vaccini qui nella zona”.

Un territorio che non va dimenticato, ma sostenuto con servizi di questo tipo: “Il Pvp qui a Petritoli è un ottimo segnale per questa area. È un segnale che dà un’importanza particolare alla Valdaso e alla Valdete. L’intera zona acquista più valore all’interno della Provincia di Fermo”.

Coesione ed unità con gli altri Comuni: “Fondamentale è stato l’appoggio di tutti i Sindaci. L’essere uniti e compatti fa sì che le richieste abbiano un valore aggiunto. In questo momento di emergenza abbiamo ottenuto una grande vittoria e dato una significativa risposta al territorio – afferma Pezzani – Quando si parla di sanità, si mette al primo posto la salute dei cittadini e per questo vanno garantiti tutti i servizi possibili”.

Decisiva la collaborazione con i sui colleghi. Grazia all’appoggio di tutti state per ottenere un altro importante risultato? “Si, proprio così. Il sostegno di tutti i Sindaci della zona ha fatto si che venisse assegnata una nuova pediatra alla Valdaso, dopo la scomparsa della Pierangelini – conclude Pezzani - Abbiamo agito alla stessa maniera, inoltrando una richiesta a nome di tutti i Comuni all’Asur 4 e alla Regione. Al momento stiamo aspettando con impazienza che venga nominata la nuova pediatra. Si tratta di un altro risultato ottimo per questo territorio”. Appuntamento, quindi, a Marzo nel Distretto di Petritoli per la seconda fase delle vaccinazioni.










logoEV
logoEV