Vaccini: Pezzani lancia l’idea. Oltre Montegranaro e Amandola, perché non farli anche a Petritoli?

2' di lettura 11/02/2021 - Tre punti sul territorio per la vaccinazione. Uno all’Ospedale di Montegranaro, uno ad Amandola ed un altro a Petritoli per la Valdaso e la Val d’Ete. Riduzione dei tempi, efficienza e minor spostamenti. “Così facendo, andremo incontro ai cittadini over 80 che hanno difficoltà a spostarsi in auto”. Pezzani ha già presentato la proposta a Livini.

Finalmente la macchina sanitaria si sta muovendo con convinzione. Il piano vaccini procede nella direzione giusta. Anche le Marche si sono attivate per la campagna di vaccinazione dei cittadini over 80. Come spiegato nei giorni scorsi, per usufruire della cura contro il covid, basterà prenotarsi online a partire dal 12 Febbraio, o chiamando all’apposito numero.

Riguardo all’Area Vasta 4, guidata dal Direttore Livini, i luoghi designati per le vaccinazioni sono: la Città di Amandola per i Comuni montani e l’Ospedale di Montegranaro per i restanti. Due punti sul territorio fermano per oltre 40 Comuni. Forse pochi? Si, potrebbe.

In questa direzione viaggia la proposta lanciata dal Sindaco di Petritoli Luca Pezzani. “Oltre Montegranaro ed Amandola, perché non utilizzare anche Petritoli per la campagna vaccinale?".

È questa, in sintesi, l’idea portata avanti dal Primo Cittadino petritolese. “Ben venga Montegranaro per le vaccinazioni dei residenti nei Comuni del distretto calzaturiero come Monte Urano o Sant’Elpidio, o per i Comuni del versante nord della Provincia. Allo stesso tempo, giusto allestire un punto vaccini ad Amandola per i cittadini dell’area montana – spiega il Sindaco – con lo stesso principio, sarebbe vantaggioso utilizzare il distretto sanitario di Petritoli per tutti i Comuni della Val d’Aso e della Val d’Ete”.

Sul territorio fermano, quindi, si avrebbero tre punti per i vaccini? “Si esatto. Tre poli sanitari attraverso i quali si riuscirebbe a garantire al meglio la copertura per l’intero territorio provinciale. Così facendo avremmo tempi ridotti per la vaccinazione di massa, maggior efficienza e minori spostamenti per gli anziani”.

Molti cittadini over 80, infatti, non riescono a compiere lunghi spostamenti: “Si, proprio così. Utilizzando Petritoli, andremo incontro anche agli over 80 che hanno difficoltà a spostarsi in auto. Ad esempio, per molti cittadini anziani di Pedaso o Altidona, è particolarmente scomodo raggiungere Montegranaro per le vaccinazioni – conclude Pezzani – Se questa è una campagna vaccinale costruita su misura per gli over 80, è necessario garantire loro anche questo tipo di servizi”. Il Sindaco ha già presentato la proposta al Direttore dell’Asur 4 Livini. Nei prossimi giorni si attende una risposta.










logoEV
logoEV
logoEV