Amandola: avvistato lupo poco distante dalle abitazioni. Si aggirava senza alcun timore.

2' di lettura 28/01/2021 - Nella Contrada Santa Maria l’esemplare vagava probabilmente in cerca di cibo. Sono in crescita i lupi che si avvicinano alle zone abitate, soprattutto nel territorio montana. Fare attenzione a cani sciolti o altri animali domestici. Avvistamenti simili anche in altri Comuni fermani.

Non è la prima volta e non sarà l’ultima. Nel primo pomeriggio di oggi, avvistato lupo nei pressi della Città di Amandola. L’esemplare si aggirava precisamente nella zona abitata della Contrada Santa Maria, vicino alla Chiesa.

Indisturbato, si è guardato intorno ed ha percorso il sentiero di riferimento, successivamente è balzato nella strada superiore, attraversandola senza problemi, per poi allontanarsi proseguendo il suo cammino. Molto probabilmente il lupo era in cerca di cibo e si è spinto fino ai confini di un’area abitata, non curante della presenza dell’uomo o di eventuali auto.

Non è la prima volta che vengono avvistati lupi vicino ad abitazioni o a poca distanza da case; nelle scorse settimane un episodio simile era avvenuto a Smerillo con l’esemplare che si era avvicinato al giardino di un’abitazione e la stessa situazione si è avuta nel Comune di Montefortino.

La cosa curiosa è che i lupi, specie nelle aree montane, sono soliti avvicinarsi a zone abitate soprattutto durante le intense nevicate, quindi lasciano le loro tane in alta quota per spostarsi in luoghi meno innevati dove è più facile per loro trovare cibo. Tuttavia, di neve in questa anomala stagione invernale ce n’è stata poca e nonostante questo gli avvistamenti dei lupi sono in continua crescita. Probabilmente questi esemplari hanno trovato qualche tana o area dell’Alto Fermano a loro favorevole.

Dalla foto scattata, si distingue nitidamente il folto pelo con i tipici colori del “lupo grigio appenninico”, sottospecie del “lupo grigio” originario della nostra penisola. Dal 1971 non è più considerata una specie nociva per l’uomo e negli ultimi anni le colonie degli Appennini si sono ripopolate molto. È opportuno fare attenzione, in alcuni casi, agli animali domestici durante le ore notturne, per non incorrere in inconvenienti.

Qui di seguito alcuni scatti.








Questo è un articolo pubblicato il 28-01-2021 alle 18:45 sul giornale del 30 gennaio 2021 - 2235 letture

In questo articolo si parla di attualità, monti sibillini, animali domestici, animali selvatici, Comune di Amandola, lupo, parco nazional dei monti sibillini, zona montana, lupo appenninico, lupi, avvistamenti, articolo, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLAO





logoEV
logoEV
logoEV