"Valdaso Experience - La tradizione dell’Accoglienza secondo natura": avviato il progetto per la promo-commercializzazione del turismo nel PIL Ecotour Valdaso

2' di lettura 27/01/2021 - Nell’ambito dei bandi di finanziamento in PIL del Gal Fermano Leader SCARL programma di sviluppo rurale 2014-2020, la misura 19.2.16.3 si poneva l’obiettivo di favorire la riconoscibilità sui mercati del patrimonio culturale e delle produzioni agricole ed artigianali locali e di contribuire alla strutturazione di un sistema organico di promozione ed accoglienza turistica sul territorio, nell’ambito di Progetti Integrati Locali (PIL).

I soggetti beneficiari erano raggruppamenti di “piccoli operatori” aventi per finalità lo sviluppo e/o commercializzazione di servizi turistici inerenti al turismo rurale.
Nel territorio del PIL Ecotour Valdaso (Altidona, Lapedona, Monte Vidon Combatte,
Monterubbiano, Moresco, Ortezzano, Petritoli – Capofila Campofilone), si sono raggruppati n.5
operatori turistici, ovvero Hotel Roma (Petritoli) Agriturismo “La Meridiana” (Moresco) Agriturismo “Vecchio Gelso” (Ortezzano) Camping “Fontana Marina” (Campofilone), che hanno individuato come Ente Capofila, la Cooperativa e Tour Operator Tu.Ris.Marche.
Gli operatori, che lo scorso anno si sono costituiti in Associazione Temporanea di Scopo, a causa
delle problematiche ed incertezze causate dalla pandemia, si sono incontrate per la prima volta
Mercoledì 20 alle ore 15:00 attraverso la piattaforma Google Meet.
L’incontro è stato coordinato dal capofila, Cooperativa Tu.Ris.Marche, insieme alla Facilitatrice del PIL Ecotour Valdaso, l’Arch. Antonella Nonnis e gli esperti in turismo rurale e comunicazione,
Dott.ssa Concetta Ferrara e Dott. Paolo Martini.
Da una prima condivisione delle esperienze turistiche vissute dalle aziende nell’anno 2020, è
emersa una situazione quasi generalizzata che ha visto penalizzate le piccole strutture dell’entroterra, rispetto al turismo balneare che è sensibilmente aumentato rispetto allo scorso
anno. Le motivazioni sono legate alla provenienza dei turisti, chi lavorava con il target italiano, ha
incrementato la propria attività, chi era specializzato nell’accoglienza turistica estera, ha visto un netto calo delle prenotazioni, principalmente in concomitanza con le festività. L’estate è stata l’unica parentesi positiva che gli operatori hanno condiviso.
Alla luce di tali discussioni, verrà sviluppato uno studio di mercato specifico per il territorio del PIL
Ecotour Valdaso e per le aziende turistiche partner di progetto.
Tra le prime azioni previste, verrà inoltre realizzato il disciplinare per l’accoglienza turistica in
Valdaso, il logo collettivo di progetto per tutte le attività di comunicazione, la pagina Facebook per
la promozione online delle attività dell’ATS, ed una sezione sul sito www.turismarche.com dedicata
al progetto.
La presenza dei professionisti durante l’incontro, ha permesso l’ascolto e la conoscenza del
territorio e delle realtà turistiche coinvolte, informazioni preziose per la realizzazione di un servizio adeguato.
Le attività previste dal progetto verranno condivise con i Comuni del PIL, e favoriranno la
promozione dei loro investimenti strutturali, realizzati intercettando fondi dai bandi del Gal
Fermano.
Il cronoprogramma di progetto di 36 mesi si svilupperà trasversalmente in più direzioni, dalla
realizzazione di contenuti cartacei e multimediali, all’incoming di giornalisti e tour operator fino alla
partecipazione a fiere europee di settore.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-01-2021 alle 20:04 sul giornale del 29 gennaio 2021 - 331 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, comunicato stampa, Tu.ris.Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bLqD





logoEV
logoEV