Amandola faro dell’Alto Fermano. I Vigili del Fuoco hanno la nuova caserma. Firmato il contratto

4' di lettura 25/01/2021 - “Niente più campanili nell’area montana”. La nuova struttura ospiterà il Distaccamento dei Sibillini e sarà gestita in comodato d’uso. La Città di Amandola punto di riferimento per tutto l’Alto Fermano. Intesa totale tra Comune, Prefetto e Ministero. “I Vigili interverranno nei Comuni fermani oltre che nelle aree interne dell’ascolano-maceratese”.

Un'altra giornata importante da cerchiare in rosso sul calendario della rinascita della Città di Amandola. Un altro prezioso lingotto d’oro da conservare nella cassaforte del rilancio del territorio montano.

Nella mattinata di oggi, ad Amandola, è stato firmato il contratto di comodato d’uso della nuova caserma del Distaccamento dei Sibillini dei Vigili del Fuoco. Questo atto sancisce ufficialmente la consegna della struttura, da parte del Comune, al Corpo dei Vigili del Fuoco che opererà in modo permanente nel territorio montano.

Durante la consegna delle chiavi, grande emozione e soddisfazione per il Sindaco Marinangeli, che ha ringraziato quanti hanno contribuito a raggiungere questo traguardo così importante: “In primis un grande grazie a Sua Eccellenza il Prefetto Filippi, decisivo il suo sostegno fin dai primi mesi. Parole di ringraziamento anche per il Capo del corpo nazionale dei Vigli del Fuoco Ingegner Dattilo, per il Comandante Barbieri, per il Direttore regionale Di Pardo ed al Comandante Fazzini del Comando provinciale di Fermo. I momenti difficili non sono mancati, ma queste autorità ci hanno fatto sempre sentire il loro appoggio – spiega il Sindaco – sempre presente anche la Presidente della Provincia Canigola ed i rappresentanti politici del nostro territorio, in particolare il Senatore Verducci, il Vice Ministro Crimi e l’Onorevole Lucentini. Un ringraziamento doveroso al CONAPO, il Sindacato dei Vigili del fuoco, che, con gentilezza e disponibilità, si è sempre battuto per la sede di Amandola. Ricordo con piacere il loro importante sostegno durante lo sciopero dei Vigili di Ascoli”.

Una vicenda fatta di bracci di ferro e continui tira e molla, ma alla fine ha vinto la sicurezza dei cittadini montani. È questa la conclusione più giusta: “Molti i momenti salienti. Dopo 12 anni in cui i vigili del fuoco sostavano ad Amandola solo nei mesi estivi, il 12 Aprile del 2017 abbiamo ottenuto il presidio definitivo e nel 2019 è stato costituito il Distaccamento dei Sibillini. Nel mese di luglio del 2020, i Vigili hanno iniziato a operare in maniera continuativa ed oggi finalmente tutto è ufficiale”.

Consistente l’impegno economico profuso dal Comune: “Dopo la concessione del Tribunale di Ascoli, abbiamo investito 75.000€ per adeguare l’immobile e lo scorso dicembre, il Comune, a seguito di un’asta, lo ha acquistato per una cifra pari a 200.000€”.

Una caserma moderna e tecnologica che saprà ospitare nel migliore dei modi i 31 Vigili assegnati al presidio montano. 750 i metri quadri di grandezza, con garage molto ampi e porte automatiche veloci da aprire per permettere il rapido transito dei mezzi di spegnimento. Importante la trovata del Sindaco, in accordo con il Dipartimento di Fermo, di separare il cosiddetto “ingresso sporco” da quello pulito, così da delimitare al meglio gli spazi per docce e spogliatoi dall’entrata dopo i servizi sul territorio.

Marinangeli ha anche sottolineato il grande sostegno dimostrato dai Sindaci dell’Alto Fermano, che fin da subito hanno assistito Amandola in questo tortuoso percorso fino al raggiungimento dell’obbiettivo finale.

Una caserma che, già nei primi giorni di operato, ha dimostrato la sua efficienza e utilità: “Ieri mattina il primo intervento per i nostri Vigili. Dalla nuova struttura sono arrivati in tempo a Garulla, dove un camino incendiato ha bruciato un’abitazione dove vivevano degli anziani. La tempestività dell’operazione ha dimostrato quanto questa caserma fosse utile per tutto il territorio. Partendo da qui i Vigili riescono a coprire in poco tempo una vasta area che va dal fermano fino all’ascolano-maceratese”.

Le priorità sono la sicurezza e la gestione dell’emergenza. Il campanilismo non ha senso di esistere: “Con questa nuova sede aumenta il livello di sicurezza per l’intera area montana. Il nostro è un territorio sismico e questa costante presenza dei vigili vuol dire molto per i cittadini”.

Amandola faro dell’Alto Fermano. È sempre di più la Città dei Sibillini: “Abbiamo lavorato con una prospettiva precisa, dare agli abitanti di queste zone servizi efficienti ed una sicurezza contro ogni emergenza – conclude Marinangeli - Il nuovo Ospedale, l’elisuperficie, il reparto di medicina ed ora la nuova caserma dei Vigili del fuoco sono tutti elementi che rafforzano la nostra visione e completano il puzzle per il rilancio di questo territorio”.








Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2021 alle 17:38 sul giornale del 26 gennaio 2021 - 687 letture

In questo articolo si parla di vigili del fuoco, politica, provincia di macerata, provincia di ascoli piceno, monti sibillini, Comune di Amandola, incendi, caserma, elisuperficie, incendi boschivi, zona montana, prefetto di fermo, articolo, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bK6t





logoEV
logoEV