Monte Urano non rinuncia al Carnevale: dalla Pro Loco tante iniziative per mantenere viva la tradizione

4' di lettura 23/01/2021 - Un’edizione insolita e unica nel suo genere quella del Carnevale monturanese di quest’anno, che si svolgerà, dal 24 gennaio al 21 febbraio, secondo modalità e tempistiche differenti da quelle consuete, ma con un solo obiettivo: mantenere viva la tradizione.

Il Carnevale è da sempre un punto di riferimento per tutti i monturanesi; una tradizione che ormai da oltre 40 anni trova la sua massima espressione nel Carnevale Monturanese, l’evento di punta della cittadina, con la tradizionale sfilata di carri allegorici realizzati dai vari quartieri. Una manifestazione il cui svolgimento, quest’anno, è compromesso dalla pandemia. “Il Carnevale era stato l’ultimo evento del 2020 prima che poi la crisi pandemica bloccasse tutto” ha dichiarato la sindaca Moira Canigola; “quest’anno, sebbene non sarà possibile organizzarlo nelle modalità classiche, abbiamo scelto di non lasciarci abbattere e non abbandonare questa importante tradizione, anche per dare speranza e un tocco di positività in questo momento così complesso”.

“Il Carnevale è da sempre il fiore all’occhiello degli eventi monturanesi” ha spiegato Lucia Gallucci, Presidente della Pro Loco, “così, non potendo realizzare la sfilata, come Pro Loco abbiamo iniziato a studiare iniziative che potessero tenere viva comunque la tradizione del Carnevale monturanese, ripensando e rimodulando la manifestazione così come avevamo già fatto nel 2020 per altri eventi; in questo, abbiamo trovato massimo supporto dall’amministrazione comunale, che ringrazio”. Il lavoro della Pro Loco ha portato così a un’edizione numero 44 del Carnevale articolata essenzialmente in tre iniziative, una dedicata ai più piccoli, una alle attività commerciali e una terza rivolta alla cittadinanza, tutte con un unico obiettivo in comune: tenere viva la tradizione del Carnevale monturanese e la sua memoria storica.

Per i più piccoli, è stato riproposto il “Laboratorio cartapesta”, negli anni molto apprezzato da bambini e insegnanti. Mentre nelle scorse edizioni le creazioni dei bambini venivano impiegate per allestire un carro, nell’edizione 2021 queste saranno protagoniste di una mostra allestita nell’area dei giardini pubblici: “I bambini delle classi quinte potranno dar vita alle loro creazioni usando il kit che abbiamo fornito loro proprio oggi, grazie ai volontari della Pro Loco, e seguendo i nostri video che spiegano passo passo come procedere alla lavorazione della cartapesta” ha aggiunto Gallucci “ringrazio in questo anche gli insegnanti, che hanno accolto con favore l’iniziativa”.

Per quanto riguarda le attività commerciali, invece, a loro la Pro Loco ha affidato il compito di trasmettere la memoria storica del Carnevale: con l’iniziativa “Carnevale in vetrina”, i commercianti aderenti allestiranno le proprie vetrine con foto storiche del Carnevale, così che tutti possano rivivere, attraverso le foto, momenti del passato più o meno recente della manifestazione.

Un intento molto simile ha anche l’iniziativa più “social” della Pro Loco, rivolta a tutta la cittadinanza: la creazione, attraverso i social appunto, di un grande album fotografico del Carnevale, con scatti del passato ma anche foto delle edizioni più recenti o persino di questo “pazzo” Carnevale 2021. Ciascun utente, condividendo la foto sul proprio profilo social con un hashtag dedicato, contribuirà ad arricchire l’album tenendo viva la memoria del Carnevale.

L’infaticabile lavoro della Pro Loco però non si ferma qui: in cantiere, un ambizioso progetto legato al Carnevale che prevede la riqualificazione del parco fluviale. “Per ora il progetto è in fase di studio, ma l’idea è quella di lasciare un segno del Carnevale ai monturanesi intervenendo sul Parco fluviale; ringrazio sin da ora l’amministrazione che ha creduto nel progetto e le associazioni di quartiere che vi lavoreranno. Sveleremo più avanti tutti i dettagli” ha concluso la Presidente Gallucci.

“Ancora una volta la Pro Loco ha dimostrato il proprio amore per la cittadinanza e per il Paese”, ha chiuso la Canigola; “ha dimostrato che il Carnevale è qualcosa di più di una semplice giornata di festa: significa voler stare insieme, dare un segnale positivo e di speranza, e questo è molto importante in un momento complesso come quello attuale”.






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2021 alle 16:38 sul giornale del 25 gennaio 2021 - 677 letture

In questo articolo si parla di attualità, carnevale, redazione, proloco, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKRx





logoEV
logoEV