Pedaso: al via il progetto del Nuovo Polo Scolastico

2' di lettura 21/01/2021 - Un investimento milionario che darà vita ad un edificio che coniugherà sicurezza antisismica, adeguamento degli spazi interni ed esterni per l'attività didattica, nonché una apertura alla comunità attraverso luoghi che stimolano cultura e turismo.

Un edificio strategico che assumerà rilievo fondamentale per gli scopi della Protezione Civile. Lo si apprende da una nota del comune che esplicita la realizzazione di un vero e proprio centro civico, ovvero un polo scolastico che accoglierà asilo nido e scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

La storia del progetto parte dalla partecipazione al “Bando Triennale dell'Edilizia Scolastica 2018-2020”, cui l'amministrazione partecipa con la redazione di un progetto preliminare da parte dell'Architetto Emilio Properzi con un impegno di spesa iniziale superiore ai 2 milioni e 700 mila Euro. Seguirà poi un altro progetto, realizzato questa volta dall'ArCo (Monza Brianza) che sarà definitivo, preceduto da una prima esclusione dalla graduatoria per mancanza di fondi ed ad un successivo finanziamento ministeriale di poco meno di 60 mila Euro per un secondo accesso alla gara; progetto con cui effettivamente l'amministrazione pedasina si aggiudicherà il bando, nonostante un ricorso al Tar, peraltro respinto, da parte dell'Ordine degli Architetti, che avrebbe messo in discussione la stessa emissione del bando.

La quantificazione del progetto si attesta sui 4 milioni di Euro ed è risultato primo in graduatoria tra gli ammissibili a finanziamento di tutte le Marche. In tale contesto, il Comune intende precisare che l'opera in questione si inserisce in un progetto di riqualificazione più ampio, che è quello dell'area ex Sicem, concepita secondo un principio di sviluppo urbano che comprende parcheggi, potenziamento dell'accessibilità e fluidità del traffico con la realizzazione di una rotatoria in Via La Malfa, di cui si è già ottenuta l'autorizzazione dell'Anas e l'approvazione della variante al piano regolatore generale, a garanzia della sicurezza dell'intera cittadinanza, studentesca e non.

“Questa amministrazione ha centrato gli obiettivi ed è fermamente convinta che investire nella progettazione -segue la nota comunale- sia il primo passo verso la realizzazione di grandi opere nel nostro territorio. Il percorso del Polo ci sta dimostrando di aver intrapreso la strada giusta ed è quella che continueremo a percorrere, certi che sia una scelta indispensabile per raggiungere il benessere dei cittadini e creare lo sviluppo del nostro paese”.








Questo è un articolo pubblicato il 21-01-2021 alle 17:45 sul giornale del 22 gennaio 2021 - 293 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, pedaso, rotatoria, progetto, polo scolastico, progetto scuola, centro civico, investimento, articolo, Luigi De Signoribus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKyJ





logoEV
logoEV