Cascatelle, "Una nuova stagione per Montegiorgio": "Bene il parco fluviale, non necessario l'impianto idroelettrico"

2' di lettura 19/01/2021 - Il gruppo consigliare “Una nuova stagione per Montegiorgio”, a seguito di quanto emerso nella seduta del Consiglio Comunale del 31.12.2020 e di quanto successivamente appreso dai giornali, intende contribuire a fare chiarezza sul Parco Fluviale ed impianto idroelettrico, da realizzare presso il sito “Cascatelle” lungo il fiume Tenna.

"Come da noi già proposto nel nostro programma elettorale - scrive il gruppo consiliare - ora l’Amministrazione Comunale di Montegiorgio annuncia che intende realizzare un parco fluviale sul Tenna.
Lascia però perplessi che, per farlo, lo stesso Comune acconsenta alla costruzione sulle “Cascatelle” di un impianto idroelettrico privato della “Piceno Energie srl”.
A questo riguardo l’Amministrazione di Montegiorgio, con delibera n. 151 del 07.11.2019, aveva espresso motivato ed articolato diniego alla stessa edificazione, poi, quasi tre mesi dopo, con delibera n. 7 del 05.02.2020, ha contraddetto totalmente la sua volontà originaria senza che siano intervenute significative variazioni. Il parere comunale in Conferenza dei Servizi non è solo consultivo, infatti l’Ente Pubblico può ritenere l’opera di forte impatto ambientale e turistico e pertanto contraria ai principi di tutela del territorio di esclusiva competenza dell’Amministrazione locale, conformemente alle linee guida della commissione Europea del 18.06.2018. Anche ai sensi della L. 241/90 l’Amministrazione può rendere in Conferenza una propria determinazione contraria, anche discrezionalmente, per la migliore tutela dell’interesse pubblico.
Infatti, in precedenti circostanze similari sul nostro territorio, l’Amministrazione si è opposta, con esito finale favorevole alla stessa.
Non è nemmeno ammissibile pensare che i 6.000 €/anno di canone, previsti per 15 anni nell’Autorizzazione Unica Regionale del 28.02.2020, quale indennità di occupazione temporanea e per manutenzione delle strade di accesso al succitato impianto, possano essere risorsa per il parco fluviale, essendo gli stessi chiaramente insufficienti.
Si apprende poi che una recente riunione, presso la sede comunale, ha prodotto “accordi” per futuri interventi per il parco fluviale a carico della Piceno Energie srl, poggianti solo su un generico verbale senza valenza contrattuale, mancando obblighi o penali per la Piceno Energie srl stessa.
Nella medesima riunione la ditta ha fatto anche presente di aver depositato in Comune di Montegiorgio il progetto succitato già nel 2017 e di aver successivamente avuto diversi contatti con l’ente. Non risulta che la cittadinanza ne abbia mai avuto conoscenza.
In definitiva, riteniamo che il parco fluviale vada realizzato, senza dover necessariamente edificare l’impianto idroelettrico sulle “Cascatelle”. Pensiamo - concludono- che il sito vada riqualificato, anche con l’ausilio dell’Agenzia del Demanio dello Stato e con il coinvolgimento determinante dell’associazione naturalistica “Viarum”, che si è sempre prodigata, con ottimi risultati, per la valorizzazione di quei luoghi".




redazione Vivere Fermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-01-2021 alle 20:49 sul giornale del 21 gennaio 2021 - 499 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, parco fluviale, notizie, Redazione VivereFermo, comunicato stampa, impianto idroelettrico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bKba