Fermo, Terza Commissione Consiliare: Remoli presidente e Falzolgher vice

3' di lettura 18/01/2021 - Il 2021 si è aperto all’insegna delle stesse difficoltà che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso. La città di Fermo non si differenzia dal resto del territorio nazionale, con un tessuto sociale in forte difficoltà e le tante problematiche che l’ente comunale si troverà a gestire.

Molte saranno le questioni da affrontare per contrastare le conseguenze del Covid-19 e, successivamente, per provare a supportare il graduale ma necessario ritorno alla normalità.

In questo senso, sarà importante il lavoro che si troverà a svolgere la terza Commissione consiliare, per l’occasione arricchita di temi e competenze. La Commissione si occuperà infatti di “Sociale, Polizia locale e sicurezza, trasporti e viabilità, cultura e turismo, sport e politiche giovanili”. A guidarla sono stati chiamati due consiglieri della nostra lista “Non mi Fermo”, vale a dire Silvia Remoli nel ruolo di presidente e Cristian Falzolgher nel ruolo di vice.

Si tratta di aree tematiche e competenze che afferiscono a diversi assessorati, in primis a quelli del vicesindaco Mauro Torresi.

“Le competenze della terza Commissione sono numerose ed estremamente differenti tra loro – afferma la presidente, Silvia Remoli -: esse lambiscono tematiche delicatissime che, mai come ora, e specie a seguito della pandemia, hanno coinvolto l’estrema sensibilità dell’intera cittadinanza. Esserne stata eletta presidente all’unanimità costituisce per me un motivo di enorme orgoglio e al tempo stesso richiama a un grande senso di responsabilità. Sarà perciò fondamentale collaborare con gli assessorati coinvolti, nonché coordinarsi al meglio tra tutte le componenti, sia di maggioranza che di opposizione”.

“Sarà mio compito ribadire che l’ascolto della popolazione, la propositività e l’elaborazione di soluzioni alle problematiche devono costituire il modus operandi verso un unico obiettivo: il bene della città – continua Remoli -. Auspico risultati che siano il frutto di un lavoro serrato e costante, ispirato al confronto e stimolato da una critica costruttiva. Sono consapevole dei problemi che andremo ad affrontare ma sono anche estremamente certa dell’impegno che verrà profuso da ciascuno di noi”.

“Da parte mia cercherò di mettere a disposizione l’esperienza maturata nel corso degli ultimi 5 anni di amministrazione – aggiunge Cristian Falzolgher -, consapevole che la cittadinanza si aspetta dall’amministrazione un’azione concreta in un periodo difficilissimo sul piano economico e sociale. Si tratta di difficoltà che abbracciano tutte le categorie, non ultimi quei giovani che stanno subendo grandi ripercussioni di carattere sociale ed educativo”.

L’attenzione al territorio. Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale, da parte dell’opposizione è stata rimarcata la necessità che la città di Fermo si faccia effettivamente carico delle rappresentanza del territorio provinciale, attraverso il confronto politico e programmatico con le altre realtà comunali.

In questo ambito, “Non mi Fermo” ribadisce la propria attenzione al tema e ricorda che fin dal 2015 tale necessità è confluita nel proprio programma elettorale e, adesso, all'interno della coalizione. A tal proposito, è stata individuate la figura dell’Assessore al territorio, che verrà ‘adottato’ dai diversi assessorati e dovrà contare su un Gruppo di lavoro interdisciplinare, che avrà anche nella Presidenza del Consiglio il terminale operativo. Un modo della città di Fermo di interfacciarsi con il territorio Fermano e le sue innumerevoli realtà di carattere sociale, economico, culturale.






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2021 alle 15:04 sul giornale del 19 gennaio 2021 - 518 letture

In questo articolo si parla di cultura, redazione, terza commissione consiliare

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJW5





logoEV
logoEV