Assemblea di Istituto in Dad al" Medi" di Montegiorgio. L'ingegno e la resilienza di Studenti e docenti.

3' di lettura 18/01/2021 - L'esperimento del collegamento sarà ripetuto anche in occasione della Giornata della Memoria.

Montegiorgio: E’ stato bello rivedersi dopo tanti mesi, seppure in video. Come dice il proverbio " la necessità aguzza l’ingegno" e gli studenti dell’Istituto “Medi” di Montegorgio si sono ingegnati. Così, invece di lasciarsi travolgere dalla situazione pandemica e dal distanziamento sociale imposto, ne hanno fatto un’occasione per rinnovarsi, dimostrando buona dose di resilienza e adattamento alle avversità. Allora perché non utilizzare la piattaforma della Dad ( didattica a distanza), con la quale hanno ormai preso confidenza, per organizzare un incontro on line tra tutti gli studenti, per incontrarsi, scambiarsi impressioni e raccontarsi le proprie esperienze personali durante il lock down?

Così, non volendo rinunciare ai momenti più aggreganti e significativi, come quelli delle assemblee di Istituto che segnano tappe importanti e formative della vita scolastica, gli studenti del “Medi” hanno organizzato un’Assemblea di Istituto a distanza, utilizzando la stessa piattaforma riservata alla scuola per la DAD, con la certezza che nessun intruso avrebbe potuto violare la sicurezza garantita dall’account del Polo Urbani. Con l’aiuto del docente di Informatica Andrea Vallorani, sono state create diverse “stanze” per accogliere un numero elevato di studenti connessi contemporaneamente e l’esperimento ha avuto inizio.

“Con entusiasmo e competenza, quattro sono stati i ragazzi delle quinte classi del Liceo Scientifico a gestire la discussione che ha toccato vari argomenti- ha riferito la professoressa Vermiglia Concetti, Responsabile di Sede - dall’importanza e funzione delle figure di riferimento all’interno della scuola come i rappresentanti degli studenti, all’esame della situazione sanitaria che ci ha costretti a questo nuovo tipo di didattica, per arrivare alle riflessioni su racconti ed esperienze personali vissute durante il periodo del lock down. È stato un crescendo di emozioni e di voglia di partecipare e far sentire la propria voce ognuno dal proprio monitor, ma per la prima volta dopo mesi sono riusciti a rivedersi tutti, a ritrovare gli amici delle altre classi con cui si era soliti percorrere i corridoi durante l’intervallo. I ragazzi, tutti, hanno dimostrato senso di responsabilità per l’intera durata dell’assemblea e ciò ha contribuito alla sua buona riuscita”.

E a sottolineare l’importanza di questo Istituto scolastico, l’ingegno e la capacità di resilienza di studenti e docenti, sono anche il Sindaco Michele Ortenzi e l’assessore alla cultura Michela Vita.

“L’Istituto “Enrico Medi” di Montegiorgio, con i suoi indirizzi di studio :Liceo Scientifico (indirizzo Tradizionale, Scienze Applicate, Scienze Applicate con potenziamento sportivo) e Istituto Tecnico Economico (indirizzo Amministrazione Finanza e Marketing, Relazioni internazionali per il Marketing) è una realtà molto importante per il territorio montegiorgese. Esso ha visto crescere intere generazioni di giovani che si sono realizzati professionalmente in tanti settori. E’ un punto di riferimento ed una realtà imprescindibile, che continua a coniugare l’ottimo insegnamento con la sua naturale attitudine all’attenzione capillare alle doti umane e alle capacità dei suoi studenti. L’intero corpo docente e studentesco non si sono lasciati travolgere neanche dalla recente Didattica a Distanza, ma anzi, ne hanno fatto un’occasione per rinnovarsi”.

Data la riuscita dell’ esperimento, l’esperienza sarà ripetuta anche in occasione della “Giornata della Memoria.”






Questo è un articolo pubblicato il 18-01-2021 alle 17:41 sul giornale del 19 gennaio 2021 - 436 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJY3





logoEV
logoEV
logoEV