Covid Marche: con i 9 decessi di ieri sono 1772 le vittime della pandemia e intanto da domenica 17 gennaio si ridiventa arancioni

2' di lettura 16/01/2021 - Sull’attuale quadro pandemico è intervenuto il presidente della Regione Acquaroli formalizzando la notizia che da domenica si torna in fascia arancione dove si resterà per almeno due settimane.

“La situazione – dice il presidente - è praticamente simile alla scorsa settimana ma così è stabilito nel nuovo Dpcm". "Va bene – aggiunge - essere prudenti ma, tornare in zona arancione con un RT che è ormai stabilmente sotto a 1 da un mese e mezzo, mi sembra un provvedimento eccessivo più che una scelta precauzionale.”

Ma quali sono i nuovi divieti per le zone arancioni?
Gli spostamenti sono consentiti solo all'interno del proprio Comune, dalle 5 alle 22.
Gli spostamenti fuori dal proprio Comune o dalla propria Regione saranno consentiti solo in casi giustificati, per motivi di lavoro, salute o necessità, per i quali servirà l'autocertificazione. Chi vive in un Comune fino a 5mila abitanti può spostarsi liberamente, tra le 5 e le 22, entro i 30 chilometri dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra regione o provincia autonoma), con il divieto però di recarsi in capoluoghi di provincia.
Sono consentite, solo nel territorio comunale, le visite ad amici e parenti, una sola volta al giorno, e con il limite massimo di due persone (esclusi i minori di 14 anni).

I bar e ristoranti possono aprire solo per effettuare servizio d'asporto o consegna a domicilio.
L'asporto dai bar sarà possibile fino alle 18, e quindi da quell'ora in poi gli esercenti possono lavorare solo con servizio di consegna a domicilio.
L’ingresso e la permanenza in bar e ristoranti da parte dei clienti sono consentiti esclusivamente per il tempo strettamente necessario ad acquistare i prodotti per asporto e sempre nel rispetto delle misure di prevenzione del contagio.
Non sono comunque consentiti gli assembramenti né il consumo in prossimità dei locali.

I negozi al dettaglio sono aperti, mentre per quanto riguarda i centri commerciali, possono restare aperti dal lunedì al venerdì, e devono chiudere nei weekend, nei festivi e prefestivi. L'apertura dei negozi è consentita fino alle 21.

Restano chiusi i musei, i cinema, i teatri, le palestre e le piscine.

È possibile praticare attività sportiva all’interno del proprio comune e all’aperto.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2021 alle 09:22 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 1148 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marche, Acquaroli, articolo, lorenzo bracalente, zona arancione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJFM





logoEV
logoEV