Amandola: alpinismo, arrampicata ed escursioni. Gli studenti a lezione dal CAI.

3' di lettura 16/01/2021 - Proseguono gli appuntamenti del progetto “Per boschi e per montagne” con protagonisti gli alunni dell’Istituto Omnicomprensivo di Amandola. Nel terzo incontro online ospiti speciali i rappresentanti del CAI e del Soccorso Alpino. “La montagna è una scuola di vita”.

Studiare il proprio territorio, comprenderne le caratteristiche e le infinite potenzialità per poi amarlo. È questo l’obbiettivo finale del progetto “Per boschi e per montagne – magici Sibillini”, promosso dall’Istituto Omnicomprensivo di Amandola.

L’iniziativa, strutturata in una serie di incontri online dove gli alunni incontrano esperti e studiosi che presentano il territorio dei Sibillini, è arrivata al 3° appuntamento svoltosi questa mattina. Tema del giorno la montagna vissuta attraverso l’operato del Club Alpino Italiano (CAI) e del Soccorso Alpino. Ospiti della giornata il Presidente del CAI Amandola Stefano Lucchetti, insieme ad altri rappresentanti ed il Vice Capo Stazione del Soccorso Alpino di Montefortino Antonio Simoni.

A fare gli onori di casa la Dirigente Scolastica Rita di Persio che ha sottolineato quanto i termini “montagna” e “scuola” siano collegati e molto simili tra loro: “La montagna è una scuola di vita. In entrambi i contesti c’è una vetta da scalare, che sia lo studio, un buon voto e un sentiero impervio da superare. Per farlo occorre sempre impegno, dedizione e costanza, solo così si può arrivare in cima. Un buon alpinista guarda i passi da compiere per arrivare in cima e questo è quello che ogni studente dovrebbe fare”.

A spiegare la cronistoria del CAI Amandola e le tante iniziative compiute nel corso degli anni ci ha pensato il Presidente Stefano Lucchetti: “Il CAI come organizzazione nazionale nasce nel 1863 e si prefigge lo scopo di conoscere il territorio, difendere l’ambiente naturale e vivere la montagna attraverso ogni forma di alpinismo. Nello specifico la sezione di Amandola è stata fondata nel 1979, sotto la giurisdizione di Ascoli, per poi diventare autonoma 10 anni più tardi”.

Tante attività e molte iniziative tutte unite da un’unica passione, quella per la montagna: “Portiamo avanti attività, dedicandoci soprattutto ad escursioni sui Sibillini, oltre a praticare sci o arrampicata, ma ci dedichiamo anche alla manutenzione dei sentieri e siamo impegnati in molti altri eventi e corsi – spiega Stefano – tutti noi volontari siamo uniti da un unico amore, quello per la montagna. È questa passione che ci spinge a frequentare questi luoghi e praticare ogni tipo di attività pur di stare a contatto con la natura. Vivere la montagna insieme ad altri appassionati non fa altro che incrementare il divertimento. Vorremmo trasmettere questa nostra passione anche ad altri ragazzi”.

Poi è stato il turno di Antonio Simoni che ha illustrato agli studenti la sicurezza in montagna e l’operato del Soccorso Alpino in montagna, sottolineando l’importanza di avere un’attrezzatura adeguata e di intraprendere escursioni in base all’esperienza acquisita. “Il Soccorso Alpino è un ramo operativo del CAI, riconosciuto a livello nazionale. Noi veniamo chiamati per intervenire negli ambienti impervi, ad esempio dopo terremoti, valanghe, calamità o per soccorrere escursionisti bloccati. Il nostro gruppo è formato da volontari che dedicano tempo ed energie per la sicurezza dell’altro. È un’attività molto impegnativa che richiede una preparazione di un certo livello”.

In chiusura uno dei momenti più apprezzati dai ragazzi, la dimostrazione di arrampicata sull’apposita parete posizionata all’interno della palestra dell'Istituto Economico Enrico Mattei di Amandola. I rappresentanti del CAI hanno mostrato agli alunni, collegati online, le tecniche e i segreti per un’arrampicata sicura e divertente. Un’arrampicata digitale ben riuscita.








Questo è un articolo pubblicato il 16-01-2021 alle 16:48 sul giornale del 18 gennaio 2021 - 725 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, cai, studenti, monti sibillini, montagna, alunni, Comune di Amandola, insegnanti, territorio, articolo, Soccorso Alpino e Speleologico, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bJLj





logoEV
logoEV