"Il Salotto della Fotografia": il 2020 raccontato dalle immagini

1' di lettura 31/12/2020 - "Poichè l'istante supremo dello scatto non assomiglia a nient'altro ,lasciamolo vivere: l'apparecchio non è una gabbia. L'uccello preso nella foto continua il suo volo." (Edouard Boubat)

Le immagini servono non solo per raccontare una storia ma, anche per non dimenticare, esse fungono da tramite tra ciò che è stato e ciò che avverrà; sono un potente mezzo che funge da ponte tra passato e presente, realtà circostante e realtà apparente.
Tutto cambia nel corso dell'esistenza ed ogni periodo trascorso lascerà poi spazio ad altri accadimenti che si susseguiranno in un vortice temporale senza fine.
Ma, il 2020, è stato un anno che non soltanto non verrà dimenticato ma di cui si parlerà per molto tempo.
E le immagini, in questo contesto, racchiudono ed imprimono nelle coscienze, tutta una serie di emozioni che resteranno scolpite in modo permanente.
La fotografia al pari di ogni altro mezzo di comunicazione, non ha soltanto il dovere di raccontare ma, racchiude in sè una forza comunicativa senza eguali, questi scatti documentano con disarmante consapevolezza, un preciso periodo storico che racchiude in sè tutta la drammaticità di ciò che è avvenuto e che merita di essere raccontato.






Questo è un articolo pubblicato il 31-12-2020 alle 21:17 sul giornale del 02 gennaio 2021 - 246 letture

In questo articolo si parla di attualità, fotografia, immagini, articolo, 2020, Barbara Palombi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bHER

Leggi gli altri articoli della rubrica Il Salotto della Fotografia





logoEV
logoEV