Ancona: calci, pugni e bottigliate al porto, due giovani finiscono al pronto soccorso

Croce Gialla 1' di lettura 05/12/2020 - Due fratelli, un ragazzo di 18 anni e una ragazza di 20, sono finiti a Torrette dopo essere stati presi a calci, pugni e bottigliate in una rissa avvenuta al porto

È accaduto nel tardo pomeriggio di venerdì davanti ad un locale, nei pressi del varco principale di accesso al porto. Secondo quanto ricostruito, la rissa sarebbe nata in seguito ad una prima lite tra i due fratelli e un terzo giovane, che si conoscevano tra loro, pare per degli apprezzamenti alla ragazza. La cosa sembrava finita lì ma poco dopo il terzo giovane è tornato assieme ad un gruppo di amici. Una vera e propria spedizione punitiva. Ed è scoppiata la rissa.

Il 18enne è stato colpito con una bottigliata in testa e poi preso a calci e pugni mentre era a terra, mentre la sorella è stata presa a pugni. Gli aggressori sono poi fuggiti. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di frontiera e i sanitari del 118. I due giovani sono stati medicati sul posto e portati al pronto soccorso di Torrette. Sono in corso le indagini per risalire alle identità degli aggressori.






Questo è un articolo pubblicato il 05-12-2020 alle 12:41 sul giornale del 07 dicembre 2020 - 431 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, rissa, croce gialla, porto di ancona, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bEOP





logoEV
logoEV