Porto Sant'Elpidio, doveva lasciare l'Italia ma non l'ha fatto. Tradito da uno zaino rubato

carabinieri 1' di lettura 02/12/2020 - I controlli dei Carabinieri sul territorio proseguono. A Porto Sant'Elpidio sono scattate due denunce.

Denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Fermo dai Carabinieri della Stazione di Porto Sant’Elpidio un ragazzo, classe 1996, originario della Tunisia, senza fissa dimora. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale è stato trovato in possesso di uno zaino. Nulla di strano, se non fosse che proprio quello zaino era stato rubato dall’auto, parcheggiata sulla pubblica via, di un cittadino di Fermo il 24 novembre scorso. Lo zaino, di pregio, è stato riconsegnato al legittimo proprietario. A seguito di ulteriori accertamenti da parte dei Carabinieri si è scoperto che il tunisino risultava colpito da un provvedimento di espulsione, con intimazione di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni, emesso dal Questore di Macerata nel mese di febbraio 2020. Scattata quindi la denuncia per inottemperanza al provvedimento di espulsione suddetto.

In un altro servizio, sempre condotto dai militari di Porto Sant’Elpidio, denunciata una donna rumena, 28 anni, residente a Porto Sant’Elpidio, già nota alle cronache giudiziarie. Nonostante fosse sottoposta a obbligo di dimora, con prescrizione di non allontanarsi dalle ore 21.00 alle ore 9.00 del giorno seguente dalla propria abitazione, è stata rintracciata in casa di un altro soggetto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-12-2020 alle 16:28 sul giornale del 03 dicembre 2020 - 808 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comunicato stampa, dal Comando dei Carabinieri di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bEjs





logoEV
logoEV