Fermo, Ordine dei Medici al fianco della popolazione: attivo un centro d'ascolto per chiarimenti sul Coronavirus

2' di lettura 01/12/2020 - Partirà domani, mercoledì 2 dicembre, il “Centro di ascolto Covid-19”, un progetto dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Fermo.

A presentarlo, stamane, presso la sede dell’Ordine, la Presidente, dott.ssa Calcagni, il dott. Strappa, Presidente Albo Odontoiatri dell’Ordine di Fermo e il dott. Lusek della Protezione Civile, esperto di emergenze. Collegati da remoto i dottori Tolmino Rossi, Chiara Bernetti, Denise Federici e Giovanni Zamponi.

Un’iniziativa, come puntualizzato dagli stessi ideatori, di carattere puramente informativo, che non andrà a sovrapporsi alle competenze dei colleghi medici o alle funzioni delle Centrali Operative e ai numeri istituzionali del Servizio Sanitario Regionale. «A rispondere, su tematiche inerenti il Covid, come ad esempio la quarantena, saranno medici di esperienza, altamente qualificati, resisi disponibili gratuitamente. Le risposte che forniranno saranno uniformi e conformi alle direttive date dal Ministero della Salute - spiegano Strappa e la Calcagni. Qualora i medici - ipotizzano - non fossero in grado di fornire una risposta puntuale, anche perché le regole mutano in fretta, si prenderanno del tempo per approfondire l’argomento, richiameranno l’utente e daranno la risposta più corretta possibile».

Quante telefonate arriveranno, al momento, non è prevedibile. Tra due settimane, con il primo briefing, l’Ordine avrà contezza. Come è nata l’idea? Dalle analisi della richieste della cittadinanza, in primo luogo. Poi perché strutture deputate all’emergenza, con casi gravi di cui occuparsi, vengono frequentemente sollecitate da richieste di informazioni, e gli operatori rischiano di perdere del tempo prezioso in questo periodo di emergenza.

«L’Ordine dei Medici, come tutti gli ordini professionali, è parte del sistema di Protezioni Civile per legge, e il Codice della Protezione Civile del 2018 ha rafforzato ciò.» spiega il dott. Lusek, che ha dato una mano nella messa in rete con il sistema di Protezione Civile provinciale, in particolare con la Prefettura che sta coordinando l’emergenza sul territorio. «Il Centro di ascolto - dice - è una risorsa strategica, che al carico dei medici di base, decongestionerà anche quello, eccessivo e improprio, delle centrali operative di emergenza, in particolare il 118, che da Ascoli copre anche la provincia di Fermo».

Il centralino sarà operativo da domani. Nessun numero verde, almeno per ora resta un servizio per questo territorio. Si potrà accedere telefonando allo 0734 340 350 nei seguenti giorni: lunedì - mercoledì - venerdì dalle 10.00 alle 12.00; martedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.00.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 01-12-2020 alle 15:07 sul giornale del 02 dicembre 2020 - 681 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD0i





logoEV
logoEV