Carabinieri, tra denunce e segnalazioni: rissa al night club, minacce a chi non vuol vendere la droga e detenzione di hascisc

carabinieri 2' di lettura 28/11/2020 - Tre risultati di servizio sono stati conseguiti dai Carabinieri, due da quelli della Stazione di Porto San Giorgio e uno da quelli della Stazione di Montegranaro.

I Carabinieri della Stazione di Porto San Giorgio hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Fermo un algerino classe 1997 e un marocchino classe 1999 domiciliati a Lido Tre Archi. Nel corso del mese di ottobre, si era giunti all’individuazione. I due infatti sono stati riconosciuti come autori di alcune minacce aggravate e di un danneggiamento aggravato condotti in danno di una donna residente a Lido Tre Archi, rumena, classe 1979, anche lei nota alle cronache giudiziarie. I due soggetti erano convinti di poterle chiedere in acquisto della sostanza stupefacente, così si sono più volte rivolti a lei. La donna, che però asseriva di non averne, ha apposto rifiuto. Ѐ stata così minacciata più volte fino a che non le hanno sfondato anche la porta di casa per poter fare l’acquisto.

Sempre i Carabinieri di Porto San Giorgio hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Fermo per i reati di rissa e lesioni personali quattro soggetti, due di origine russa di 31 e 27 anni, e due italiani, di 40 e 47 anni, provenienti da Macerata, già noti alle cronache giudiziarie. Essi avevano dato vita a una rissa per futili motivi presso un night club in via Ugo La Malfa nel mese di agosto. Gli italiani erano dipendenti del locale, i russi avventori.

I Carabinieri della Stazione di Montegranaro, invece, hanno segnalato alla Prefettura di Fermo un marocchino classe 1997 residente nella provincia di Macerata, già noto alle cronache giudiziarie. Controllato per strada, in orario consentito, previa perquisizione personale resasi necessaria a causa del suo comportamento nervoso, è stato trovato in possesso di un involucro contenente quasi mezzo grammo hascisc detenuto per uso personale. Lo stupefacente è stato sequestrato.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-11-2020 alle 18:11 sul giornale del 30 novembre 2020 - 615 letture

In questo articolo si parla di cronaca, comunicato stampa, dal Comando dei Carabinieri di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDR5





logoEV
logoEV