x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Fermo, biblioteca: corso di formazione per volontari "Nati per leggere"

3' di lettura
283
da Comune di Fermo
www.fermo.net

Si svolgerà online il 14 novembre. L'iniziativa è promossa sul territorio dalla biblioteca Spezioli - sezione ragazzi di Fermo.

In età prescolare, la lettura ad alta voce di un adulto contribuisce allo sviluppo cognitivo del bambino. E’ un fatto scientificamente assodato che da più di 20 anni ha originato il progetto Nati per Leggere. Sostenuto a livello nazionale dall’Associazione Culturale Pediatri e dall’Associazione Italiana Biblioteche, è diffuso in tutta Italia, con più di 800 progetti locali e 2.000 Comuni coinvolti. Fra questi, Fermo e la sua Biblioteca Spezioli – Sezione Ragazzi dal 2000.

Anche per questa annualità è stato organizzato un corso di formazione per volontari al progetto che, a causa dell’emergenza sanitaria e dei conseguenti provvedimenti governativi che hanno disposto la chiusura delle biblioteche, si terrà in modalità on line. L’appuntamento, promosso dalla Sezione ragazzi della biblioteca, è per sabato 14 novembre, dalle ore 14 alle ore 18.00, cui partecipano più di 20 iscritti.

“Il ruolo della biblioteca è certamente anche quello di promuovere la lettura e di incoraggiare l'immersione all'interno del mondo dei libri. Questo tipo di progettualità, che il Comune di Fermo cura e segue da due decenni, si sposa perfettamente con detti intenti. Perciò, affinché si possa proseguire in questa direzione e continuare a crescere, sono molto soddisfatta della sua realizzazione in modalità on line – ha detto l’assessore alla cultura Micol Lanzidei. D'altronde il gruppo di lettrici volontarie NpL, formatosi nella Sezione Ragazzi dal 2017, costituisce ormai una realtà assodata e conosciuta dalle famiglie del territorio fermano che, lavorando in collaborazione con gli altri enti territoriali, le associazioni, i referenti sanitari, è riuscita in questi anni a promuovere l'abitudine, ma anche la passione per la lettura all’interno di diversi contesti (nidi, scuole infanzia, biblioteche, ospedale, etc)”.

Importanza del progetto sottolineata anche dalla Direttrice della Biblioteca “R. Spezioli” Maria Chiara Leonori: “Nati per Leggere ha l'obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale. E’ per l’importanza delle sue finalità che l’Aib, la Regione Marche e la Biblioteca fermana hanno ritenuto che il corso di formazione, nonostante il momento, anche se a distanza, si dovesse comunque fare, perché ora più che mai, è importante formare gli operatori e i volontari in questo periodo di inattività, che consentirà di avere un gruppo subito attivo non appena sarà possibile”.

Un percorso intrapreso da anni con successo e risultati, ricorda Raffaella Ramini, responsabile della Sezione Ragazzi della Biblioteca Spezioli: “per la biblioteca fermana si tratta di una nuova tappa nel lungo cammino di Nati per Leggere che, affiancandosi alla quotidiana e storica attività della Sezione di promozione, prestito e diffusione della cultura del libro per ragazzi, l’ha vista in questi 20 anni protagonista con progetti ad hoc, come ad esempio i corsi di lettura espressiva, il bibliobus Libringiro, appuntamenti di lettura espressiva per bambini e genitori, incontri formativi, convention, teatro, letture all’aria aperta, senza dimenticare anche quanto fatto a beneficio dei bambini nel reparto di Pediatria dell’Ospedale Murri”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2020 alle 14:44 sul giornale del 13 novembre 2020 - 283 letture