x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
articolo

Covid-Santa Vittoria: ecco la seconda ondata. 3 cittadini positivi. “Nessun allarmismo. Serve responsabilità”

2' di lettura
1788

di Lorenzo Cortellucci


I contagiati subito in quarantena. L’Asur monitora la situazione. L’appello del Sindaco: “Non abbassiamo la guardia. Abbiamo già sconfitto il virus nei mesi scorsi, possiamo farlo di nuovo”. Lettera aperta dell’Amministrazione a tutta la comunità: “Non c’è nessun allarme, ma seguiamo le semplici regole, sono l’unica arma”. Ai commercianti: “Fate rispettare le norme”.

Altro week-end di tamponi in tutta Italia. Drive test, tampone rapido o molecolare, davvero molti gli operatori sanitari e i presidi ospedalieri impegnati senza sosta. 32.000 i positivi solo nella giornata di ieri. La lotta per fronteggiare il virus continua.

Col generale aumento dei contagi, si sono registrati casi anche a Santa Vittoria in Matenano, Comune dell’Alto Fermano. Sono 3 i cittadini positivi, a comunicarlo è stato il Sindaco Vergari: “Ad oggi sono tutti in buone condizioni. Fin da subito gli Enti incaricati hanno attivato la macchina sanitaria, tracciando la mappatura dei contatti. Fortunatamente, nessun’altro cittadino è stato costretto ad osservare l’isolamento precauzionale – ha spiegato Vergari – Rassicuro l’intera comunità, nessun allarmismo, l’Asur sta monitorando costantemente la situazione. Al momento occorre solo responsabilità e scrupoloso rispetto delle regole”.

Per Santa Vittoria questo è il secondo faccia a faccia con il virus, infatti, già nella prima ondata di Marzo la patria dei Farfensi aveva dovuto fare i conti con l’epidemia, che aveva recato non poche problematiche alla sua comunità. L’Amministrazione Vergari, anche stavolta, ha deciso di non rimanere con le mani in mano e dopo aver rassicurato tutti, ha inviato una lettera aperta a tutta la cittadinanza, sottolineando l’importanza di rimanere uniti e remare nella stessa direzione per superare la rinnovata emergenza.

“Abbiamo già affrontato questa epidemia con pazienza e responsabilità. Possiamo farlo di nuovo. Non abbassiamo la guardia proprio ora – afferma il Sindaco – Guardando il quadro nazionale i casi sono in aumento, ma non è il tempo dell’allarmismo. Occorre essere coscienti della situazione e rispettare a pieno le direttive che conosciamo bene”.

Mascherina, distanziamento ed igienizzante, questi i tre dogmi ribaditi da Vergari. Fondamentale il ruolo delle attività commerciali nella lotta ai contagi: “E’ necessario il sostegno di bar, ristoranti ed attività commerciali. A loro chiediamo di far rispettare le attuali norme, vigilando sui clienti. Evitiamo gli assembramenti”.

Per tenere alta l'attenzione, nei prossimi giorni l’Amministrazione Vergari procederà anche alla sanificazione del Palazzo Comunale, della Scuola e del Poliambulatorio. Santa Vittoria non abbassa la guardia.



Questo è un articolo pubblicato il 09-11-2020 alle 16:46 sul giornale del 11 novembre 2020 - 1788 letture