x

SEI IN > VIVERE FERMO > ATTUALITA'
comunicato stampa

Spazio riflessioni, il virus dentro di noi e la ricerca della felicità

3' di lettura
445

da Massimo Formentini
Consulente Patrimoniale Banca Generali
massimo.formentini@bancagenerali.it


Consigli su come allocare il patrimonio? No, in quella lettera c'era molto altro. Del malessere, probabilmente. Di seguito un bel pensiero di Massimo Formentini, consulente patrimoniale.

Lunedi scorso mi è arrivata, con molto piacere, una mail da un lettore, che mi ha chiesto dei
consigli su come allocare una parte del suo patrimonio, in questo particolare periodo.
Io a essere sincero ci ho visto qualcosa in più, e nella mia risposta glielo ho anche detto direttamente.
Ci ho visto, leggendola piu volte, un malessere, uno stato d’animo che purtroppo ritrovo in alcuni
incontri che faccio con i miei clienti. E’ come se il virus ci fosse entrato dentro: non parlo del Coronavirus, che ha colpito molti, ma parlo di un virus ancora più subdolo.
E quali sono i sintomi? Rassegnazione, pessimismo, assenza di volontà a fare qualsiasi tipo di pianificazione, rimpianto del passato, nessuna visione sul futuro, come se il mondo si sia fermato.
Non ho certamente una visuale privilegiata rispetto a voi, ma mi sono accorto, parlando con alcuni clienti che questo atteggiamento si diffonde più velocemente del Covid 19.
Poi, ieri, ho partecipato ad un interessante corso di formazione dove si è discusso anche dell’atteggiamento che ognuno di noi sta tenendo in questo momento e ripensando alla mail voglio
condividerne con voi, alcuni spunti interessanti.
Intanto siamo cosi sicuri che questo sia un periodo di crisi? O invece sia una normale transizione che tutte le società hanno attraversato nella storia? Sarà cosi positivo tornare alla normalità, come alcuni sperano? Oppure prendere spunto da questo shock per avviare quel cambiamento della nostra società, ingessata da anni? Ci evolveremo o il sistema si distruggerà? Sicuramente non ci sarà una via di mezzo.
Ma qual’è l’atteggiamento che ognuno di noi ha o può avere in questo periodo? Il relatore, peraltro
davvero efficace, ne ha classificati 4 che ora vi elenco e provo a spiegarveli.
RETROTOPIA, DISTOPIA, UTOPIA E IMMAGINAZIONE.
Inizio dalla RETROTOPIA, che è l’atteggiamento di quello che rimpiange il passato, che guarda solo indietro e, praticamente, è fermo nelle sue scelte e tutto quello che farà sarà guardando allo specchietto retrovisore.
La DISTOPIA è semplicemente l’atteggiamento del pessimista cosmico, di quello che vede nero a prescindere, che tutto andrà male.
Per quanto riguarda l’UTOPIA non penso che ha bisogno di spiegazione, ricordando però che molti
utopici hanno permesso grandi cambiamenti.
Poi c’è l’IMMAGINAZIONE che è l’atteggiamento di chi, pur nelle difficoltà prova a pensare ad un diverso futuro, che non rappresenta un pericolo ma una opportunità, sempre con un fare positivo che non tende a distruggere ma a costruire.
In questo preciso momento chi siete? Che atteggiamento avete? E perché la pianificazione ci può aiutare?
La pianificazione rende le cose possibili probabili,attraverso un atteggiamento che deve necessariamente tendere alla fiducia.
Dobbiamo fidarci, affidarci, o fare da soli?
Dobbiamo riconoscere le persone che possono per capacità personali, razionali e di competenza e autorevolezza aiutarci quando ci sono questi periodi così complessi.
Se vado in barca devo avere fiducia del mio Skipper, perché è scontato che in porto, con la barca ben ancorata sono sicuro e felice ma appena prendiamo il largo ci dobbiamo per forza fidare e affidare a chi guida la nave, e la scelta dallo skipper non deve essere motivata solo dall’amicizia, ma ci deve essere molto altro.
Dobbiamo riconoscere in lui una persona che ci aiuterà soprattutto nei momenti di burrasca, perché con il mare piatto anche io so guidare una barca.
La pianificazione non è l’unica strada, ma è senza dubbio la più efficacie.
E poi ricordiamoci sempre che tutto quello che facciamo è un mezzo per ottenere un unico fine che è la felicità.
Perché ci dobbiamo privare il diritto, ma io direi il piacere di ricercare la felicità?

Massimo Formentini, Consulente Patrimoniale



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-11-2020 alle 11:29 sul giornale del 10 novembre 2020 - 445 letture


Massimo Formentini Consulente Patrimoniale Banca Generali massimo.formentini@bancagenerali.it