COVID/ EMILIOZZI: "Dopo il discorso di Conte basta polemiche."

3' di lettura 02/11/2020 - Le polemiche ora fanno solo del male: non è il momento di alimentarne di nuove

“Il discorso di questa mattina del presidente Conte è stato chiarissimo: gli interventi anti-pandemia saranno commisurati al rischio, non c’è più bisogno di misure generali come a marzo, quando non sapevano quasi nulla di questo virus, e soprattutto serve la collaborazione di tutti per far fronte alla situazione causata dal COVID 19. Giusto quindi l’appello all’unità e la scelta di parametrare gli interventi sulle necessità dei singoli territori”. Ad affermarlo è Mirella Emiliozzi, deputata del M5S e facilitatrice regionale Marche.

“Questo virus è un nemico insidioso e pericoloso, ma lo sviluppo di una malattia prescinde la volontà delle persone: il COVID 19 - sottolinea Emiliozzi - ha infettato tutto il mondo, questa ormai è la situazione reale, il resto sono dietrologie. Ora dobbiamo mettere in campo delle iniziative per fronteggiare la situazione e su questo sfido chiunque a far qualcosa di diverso o di migliore da quanto indicato da Conte. Riguardo alle manifestazioni di piazza di questi giorni, invece, ripenso a chi, anche la scorsa settimana a Civitanova, era in piazza a protestare contro l’ultimo DPCM: non mi riferisco ai cittadini o agli operatori economici preoccupati, ma a quegli esponenti politici che in maniera becera continuano a soffiare sul fuoco del malcontento e della paura, come se il loro obiettivo fosse sobillare la piazza contro la pandemia. Non si può fare manifestazioni contro un virus. Per capirci: preferisco che le persone protestino perché non possono uscire la sera, piuttosto che perché non trovano posto in ospedale: questo è il punto”.

“Non è questo il momento del gioco al rinfaccio: è tempo di far fronte all’emergenza, di tutelare i cittadini, di ristorare le attività economiche e anche la cultura, che è il comparto strategico che sta pagando il prezzo più alto di tutti a questo virus. Il governatore delle Marche, Francesco Acquaroli, ha parlato di ‘via della prevenzione da percorrere’ e di ‘confronto costruttivo avviato’: ben venga, peccato che sia l’unico o quasi nel centrodestra a dirlo. Questo - conclude Emiliozzi - è l’atteggiamento che il Movimento 5 Stelle mantiene di fronte a ogni scelta: tutelare il bene dei cittadini in ogni circostanza anche a costo di perdere consensi elettorali”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-11-2020 alle 17:28 sul giornale del 03 novembre 2020 - 302 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bAxH





logoEV
logoEV
logoEV