Nelle Marche "In arrivo a breve anche operatori per il tracciamento"

1' di lettura 24/10/2020 - "Nelle Marche sono in arrivo 15 militari per potenziare i drive-in dove si fanno i tamponi grazie al Ministero della Difesa che ha messo a disposizione 600 tra medici e infermieri che sono stati ripartiti tra le regioni in base alla popolazione residente. La collaborazione tra le istituzioni è fondamentale".

Lo annuncia con un post su Facebook Alessia Morani (Pd), sottosegretaria al Ministero dello Sviluppo economico.
Nelle prossime ore, poi, con un bando della Protezione civile, saranno assunte 2 mila persone da assegnare alle varie Asl su tutto il territorio nazionale per migliorare il tracciamento dei potenziali contagiati.
"Siamo di fronte a qualcosa di enorme: una pandemia. Non ci sono ricette. Non ci sono esempi da seguire. Stiamo provando - sottolinea la sottosegretaria - a trovare soluzioni efficaci. Tutto è in divenire e dobbiamo essere pronti ad intervenire anche con scelte radicali. Vogliamo evitare che il quadro sanitario si aggravi e scongiurare anche un nuovo lockdown generale. Per questo serve da parte di ciascuno collaborazione e senso di responsabilità. Insieme alle regioni e ai comuni stiamo cercando le soluzioni più utili in questo momento ma solo con l’aiuto di tutti le nostre scelte saranno efficaci"

"In concomitanza delle nuove misure restrittive - conclude - è importante aiutare subito le imprese e i lavoratori che sono in difficoltà e per questo abbiamo stanziato importanti risorse e se ci sarà bisogno provvederemo anche con altri fondi. Siamo consapevoli che abbiamo di fronte un inverno complicato, probabilmente dovremo fare altri sacrifici, ma noi italiani siamo forti e anche questa volta insieme ce la faremo".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2020 alle 17:18 sul giornale del 26 ottobre 2020 - 442 letture

In questo articolo si parla di politica, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bzB5





logoEV
logoEV