Porto Sant'Elpidio: "Priorità alle scogliere ma senza false promesse!"

8' di lettura 24/09/2020 - Fratelli d'Italia primo partito in provincia. L'onestà e la capacità saranno le qualità che dovranno avere coloro che vorranno salire sul carro dei vincitori.

Dopo il clamoroso ribaltone elettorale nelle Marche che ha portato il centrodestra per la prima volta dopo molti anni alla guida della regione i rappresentanti di Fratelli d'Italia di Porto Sant'Elpidio sono a lavoro e dettano le priorità nella conferenza stampa che si è tenuta nella sede di via Umberto I.
Sono intervenuti: DAVID GENTILI; ANDREA PUTZU; ANDREA BALESTRIERI; GIORGIO MARCOTULLI.

In apertura David Gentili: "A livello comunale siamo molto soddisfatti ovviamente perché abbiamo visto un progressivo crescere del partito che ha raggiunto addirittura 3.690 voti quindi il 27,64%. Un risultato veramente importante per una città come Porto Sant'Elpidio che lo sappiamo è sempre stata una vera e propria roccaforte della sinistra e dove il voto è stato sempre molto frammentato, quindi una realtà difficile. C'è stata una risposta a livello comunale molto importante ed io sono contento sia a livello politico che sul piano personale per la vittoria di Andrea Putzu, una persona che conosco oramai da vent'anni, una persona che è sempre stata sul territorio ed ha sempre lavorato con la gente e fra la gente. Vediamo come questo nostro percorso di vicinanza alla cittadinanza ci ha ripagati. L'onestà e la capacità saranno le qualità che dovranno avere coloro che vorranno salire sul carro dei vincitori."

"Questa conferenza - interviene Giorgio Marcotulli - è più che doverosa a seguito di quello che è stato il risultato elettorale. Faccio i miei complimenti a Andrea Putzu a cui augurando un buon lavoro rinnovo la totale disponibilità del gruppo di Porto Sant'Elpidio in quello che sarà il suo percorso amministrativo in regione. Saremo il suo braccio operativo nella città come lo siamo stati sempre. Tendiamo la mano ancora una volta all'amministrazione perché sappiamo benissimo che per l'amministrazione avere un rapporto diretto con la regione è importante per la continuità e lo svolgimento delle funzioni nell'ambito delle risposte sia della costa, del mondo del lavoro, per quanto concerne i supporti infrastrutturali, delle varie politiche economiche ed al turismo.
Quindi questa conferenza stampa è un messaggio chiaro all'amministrazione in cui come abbiamo sempre detto disponibili nei nostro ruolo di minoranza e oggi seppur dai banchi dell'opposizione ma con una vicinanza per appartenza partitica a quello che è il centrodestra guidato da Francesco Acquaroli a cui ho già fatto le mie sentite congratulazioni e a cui non mancheremo come gruppo di Porto Sant'Elpidio a formalizzare con una prima comunicazione scritta. Se Fratelli d'Italia oggi può vantare di essere il primo partito del centrodestra nella provincia di Fermo è grazie al contributo di tutti. Grazie ad Andrea Putzu Fratelli d'Italia è primo partito a Porto Sant'Elpidio e riesce ad esprimere un rappresentante regionale. Sono certo che con Andrea Putzu riusciremo a dare quelle risposte che questa città si aspetta dalla regione a prescindere ovviamente dal colore politico. Ci impegneremo a far sì che anche il rapporto con le istituzioni nazionali e con il governo centrale vengano in un certo senso rafforzate sempre più in maniera tale da completare ed incrementare quello che è il supporto della regione. Io continuerò con il mio impegno come ho sempre fatto. Il voto è sicuramente la dimostrazione di quello che è stato anche nel 2018 un successo che ha dimostrato che la politica la deve fare chi fa politica. La politica la deve fare chi ha un'appartenenza politica. Il civismo va bene ma non può prescindere dal supporto politico. Continueremo a lavorare e costruiremo quella che sarà la proposta per il 2023 che ovviamente partirà da Fratelli d'Italia, dal centrodestra unito allargando a tutti i gruppi civici cercando di formulare la proposta migliore."

Segue il nuovo consigliere comunale nonché coordinatore provinciale Andrea Balestrieri: "Ringrazio David e Giorgio per i loro interventi. Io partirei da 4.176, da 3.939, da 1.858, da 1.200, sono i voti perseguiti dai quattro candidati della circoscrizione di Fermo che ha portato un risultato eccellente in tutto il collegio fermano con 16.883 voti di lista. Significa che in tutta la provincia di Fermo abbiamo un 23,29%. Sono cifre, sono percentuali che sembra strano oggi leggere qui in questa sede appartenente a questo partito perché tempi indietro potevamo pensare di collegarli a percentuali della sinistra. Sono orgogliosissimo come segretario provinciale di questo partito di aver siglato il risultato insieme alla classe dirigente e al neo consigliere regionale Andrea Putzu, che è qui accanto a me, a cui auguro di cuore un buon lavoro nell'interesse di tutta la provincia di Fermo. Ovviamente dilaghiamo in ben venti comuni su quaranta della provincia di Fermo con punte anche del 35% all'interno della provincia di Fermo a dimostrazione che una classe dirigente locale è attenta al territorio e a tutte le esigenze dei cittadini; ha saputo ben intercettare quelle che sono le dinamiche e le problematiche di tutti i fermani e di metterle in campo. Abbiamo fatto una campagna elettorale straordinaria, sfavillante, fantastica dove non mi sono per niente risparmiato su tutto il territorio, ho cercato di essere presente e ovviamente i risultati sono quelli che abbiamo visto. Le personalità presenti sul territorio hanno ricevuto fiducia dall'elettorato determinando il dilagare di Fratelli d'Italia come testimoniano le aperture di circoli ed i nuovi tesseramenti. È segno che l'opinione pubblica sta cambiando quelle che sono le vecchie rogite di partito, di segreteria e la gente è ormai stanca di stare ad ascoltare quelli che sono i dogmi della politica. Ho assicurato ad Andrea Putzu che sarà nostro compito intercettare tutte quelle che sono le problematiche sul territorio dalla montagna alla costa per poter attuare tutte quelle esigenze di cui i cittadini hanno bisogno."

Il nuovo consigliere regionale Andrea Putzu: "Mi aspettavo un ottimo risultato a Porto Sant'Elpidio e l'obiettivo è stato raggiunto. Il merito non è solo il mio ma va a Giorgio, David, Andrea e a tutti gli altri che hanno corso per questo obiettivo per dimostrare che Fratelli d'Italia a Porto Sant'Elpidio è una realtà ben radicata nata nel 2013, cresciuta con la candidatura a sindaco di Giorgio Marcotulli ed oggi confermiamo che la nostra città ci ha dato una grande fiducia. Per correttezza e dovere civico, questa mattina ho protocollato le dimissioni da consigliere comunale perché credo sia giusto che Andrea Balestrieri possa tornare al ruolo che aveva svolto egregiamente fino al 2018. Per quanto riguarda il risultato, Fratelli d'Italia con una rappresentatività di preferenze pari al 65% dimostra di essere un partito ben radicato. Il merito va a Saturnino Di Ruscio che ha fatto una campagna elettorale straordinaria e ha dato un valore aggiunto al nostro partito nonché a Romina Gualtieri e a Maria Lina Vitturini. Io rappresento non solo le 4.176 preferenze ma credo di rappresentare tutti e vorrei essere la voce innanzitutto del mio partito e ovviamente di coloro che hanno votato Fratelli d'Italia ma soprattutto la voce dei cittadini. Abbiamo fatto una campagna elettorale con grande responsabilità sapendo che andavano a governare le Marche. C'era una grande sensazione di cambiamento, moltissimi cittadini anche che non la pensavano come noi, giustamente, volevano cambiare. Ovviamente adesso la nostra grande responsabilità e il grande onere sarà quello di dimostrare cosa vogliamo fare per le nostre città, il nostro territorio, i settori come il calzaturiero, per le infrastrutture, la sanità, la disabilità, ricostruzione post terremoto, molti altri temi come cultura, istruzione, turismo. Questo credo che ovviamente deve essere un punto fermo perché la nostra è sempre stata trattata come una provincia di serie C o di promozione. Dobbiamo far capire che la provincia di Fermo deve essere trattata come tutte le altre province. Questo è un compito gravoso ma per me è un grande onere. I problemi da risolvere nella nostra città sono molti ma di sicuro il mio impegno primario sarà quello per le scogliere, sarà importante dare un contributo per una progettazione futura però non posso promettere che le scogliere entro due o tre anni si faranno perché è impossibile. Di certo faremo politica non per guardare ai prossimi cinque anni ma per guardare e costruire le Marche, la provincia di Fermo e Porto Sant'Elpidio nei prossimi cinquant'anni. La politica deve guardare a lungo agendo con responsabilità e soprattutto con coerenza e senza grandi illusioni. Sarò chiaro, coretto e leale con gli stabilimenti balneari quindi sicuramente non prometterò ogni anno che faremo le scogliere come ha fatto finora il PD!" Andrea Putzu conclude dicendo: "Mi sembra doveroso chiudere questa conferenza ringraziando i piccoli comuni che mi hanno sempre sostenuto dimostrando che a chi li considera poi rispondono. In loro ci ho sempre creduto perché come dico sempre i piccoli comuni sono la spina dorsale della regione Marche. La mia vittoria è anche la loro perché oggi hanno in me un referente importante."


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 24-09-2020 alle 02:40 sul giornale del 25 settembre 2020 - 909 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, fratelli d'italia, articolo, andrea putzu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwRm