Fermo: Giornate impegnative per gli uomini dell’Arma che nonostante gli impegni elettorali hanno continuato a vigilare sul territorio

1' di lettura 23/09/2020 - Diverse le persone deferite all’autorità giudiziaria negli ultimi giorni. Sono 12 i soggetti sorpresi in flagranza dai carabinieri della Compagnia di Fermo.

Sei le persone rimesse al giudizio delle autorità preposte perché trovate alla guida di autovetture in stato di ebbrezza con tassi alcolici di gran lunga superiori a quelli consentiti dalla legge. Per tutti e sei è scattata la sanzione accessoria del ritiro della patente.
Un albanese è stato denunciato per la detenzione di stupefacenti; l’uomo vistosi scoperto, ha tentato di disfarsi delle dosi di cocaina già pronte per lo spaccio ma i carabinieri hanno prontamente ritrovato circa 2 grammi di cocaina.
Un indiano ed un rumeno sono stati trovati in possesso di un’ascia ed un coltello e quindi denunciati per il possesso di oggetti contundenti durante la guida delle loro rispettive autovetture.
Due italiani sono stati deferiti all'autorità giudiziaria perché sottoposti agli arresti domiciliari, non sono stati trovati in casa al momento del controllo; dunque una chiara violazione degli obblighi imposti da parte dell'autorità giudiziaria.
Per le ragioni enunciate all’inizio – ci riferiscono dal comando dei Carabinieri - i controlli posti in essere in questo inizio di settimana sono stati contenuti ma, superate le elezioni, il pattugliamento sul territorio fermano tornerà ad essere incisivo e pressante al fine di garantire sempre al cittadino legalità e sicurezza.




redazione Vivere Fermo


Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2020 alle 17:59 sul giornale del 25 settembre 2020 - 347 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, notizie, articolo, Redazione VivereFermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwP2





logoEV
logoEV