IL MIO BUON GIORNO. Finiamola con le sciatterie

1' di lettura 17/09/2020 - Le formali ferree disposizioni anti Covid potrebbero aiutarci. Nel senso di farci diventare più attenti, più precisi, più efficaci al di là dei contagi. Un nuovo modo di porci. I mesi non sono passati invano. Ho l'impressione che, specie nel mondo del lavoro, molto stia mutando. Occorrono idee brillanti e innovative. Soprattutto, non è più permessa l'approssimazione tantomeno la sciatteria.

Esempi. Recentemente sono andato in un Caffé di Porto Sangiorgio (non faccio nomi per carità di patria). I bordi bianchi delle poltrone erano anneriti dalle scarpe strusciate lì dai clienti. Il piano dei tavoli neri era bianco di polvere...

Ho disceso la strada che unisce Sant'Elpidio a Mare alla Mezzina trovando ai lati, abbandonati, sacchetti e bottiglie di plastica.

Ho chiesto ad un consulente del lavoro alcune spiegazioni circa contratti e rapporti pensionistici ricevendone risposte piuttosto evasive.

Ho partecipato ad un convegno che m'è sembrato più un ritrovarsi in una locanda di famiglia che la possibilità di un confronto su temi delicati

Ho più volte denunciato lo stato delle bandiere esposte sulla facciata del Tribunale di Fermo constatando però che non va meglio in alcuni istituti scolastici.

Sciatteria, dunque, poca attenzione alle cose, poca preparazione.

Non è il modo giusto per affrontare il futuro.

Occorrono rimedi. Mentalità.




adolfo leoni


Questo è un articolo pubblicato il 17-09-2020 alle 10:53 sul giornale del 18 settembre 2020 - 228 letture

In questo articolo si parla di adolfo leoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bwi3





logoEV