Nel progetto di rete “Il Benessere nel corso della vita” prende il via "l'orto urbano"

2' di lettura 08/09/2020 - mercoledì 9 settembre dalle ore 16.00, presso l’Orto urbano di Legambiente Circolo Terramare di Fermo, un nuovo appuntamento del Progetto di rete “Il Benessere nel corso della vita”, finanziato dal CSV Marche, che vede coinvolte 6 associazioni del territorio fermano: Psiche 2000, Auser sezioni di Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, Progetto Filippide Marche e GaStorto.

GaStorto, gruppo di acquisto solidale e associazione di promozione sociale esistente a Fermo dal 2012, propone in questa sesta tappa del progetto un laboratorio teorico - pratico di orticoltura in balcone per far apprendere delle piccole nozioni da applicare a casa propria, lì dove il Benessere di ogni persona affonda le sue radici.
Per coloro che abitano in appartamento, condizione oramai molto frequente, l’orto in balcone valorizza l’ambiente domestico arricchendolo di verde diffuso e generando un senso di appartenenza del cibo prodotto da sé e per sé.
Inoltre, la pratica dell’orto in balcone favorisce il dialogo intergenerazionale e costituisce una metodica di inclusione di soggetti con svariati livelli di abilità; promuove lo sviluppo della sensibilità del “prendersi cura”, suggerisce il rispetto dei tempi, fa assaporare il gusto di ciò che nasce vicino.
Sarà Francesco Ulivello, professionista giardiniere, a condurre il laboratorio in una cornice quanto mai espressiva, l’orto di Legambiente, un vero orto a terra ma incastonato nelle mura cittadine, il che ci riporta ad un tempo in cui non poteva mancare la terra in un contesto urbano, proprio come principio di progettazione della cittadina stessa e, pensiamo oggi, come veicolo di Benessere per la collettività.
Il progetto di rete proseguirà poi, mercoledì 16 presso il Centro Sociale Santa Caterina, con un’iniziativa di Auser – Associazione per l’invecchiamento attivo. Sarà un laboratorio AutoBioMusicale, condotto da Leonardo Damiani, dal tema: “La colonna sonora della mia vita”. Per finire, sabato 26 settembre, tutte le associazioni si riuniranno in una tavola rotonda coordinata da Massimiliano Colombi, sociologo, occasione in cui tirare le fila del progetto, in particolare per raccontare cosa l’emergenza sanitaria, che lo ha colto nel suo pieno svolgimento, ha avuto da dire in termini di riorganizzazione di ciascuna associazione e impatto sul
concetto di Benessere, che si era pensato fino ad un attimo prima che il mondo cambiasse volto.
Gli eventi si svolgeranno secondo le misure del distanziamento, nel pieno rispetto della normativa per il contenimento del contagio da Covid-19.








Questo è un articolo pubblicato il 08-09-2020 alle 08:43 sul giornale del 09 settembre 2020 - 227 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bvhG





logoEV
logoEV