Montegiorgio piange la morte di Priamo Bucalà, un uomo che ha fatto della sua vita un esempio per tutti

2' di lettura 05/09/2020 - "Un montegiorgese vero in tutto e per tutto- come lo definisce il Sindaco Ortenzi- .sempre pronto ad aiutare gli altri, in prima fila per seguire ogni eccellenza del suo paese, in particolare modo quella che forse è stata la sua più grande passione : il Montegiorgio Calcio"..

Con la morte di Priamo Bcalà Montegiorgio perde un uomo che è stato d’esempio per tutta la comunità: esempio di laboriosità durante la sua carriera lavorativa presso la tipografia Zizzini; esempio sociale come volontario delle tante associazioni del territorio; esempio di sana passione sportiva tributata fino alla fine alla montegiorgese calcio, sua squadra del cuore. E proprio il Montegiorgio calcio, che piange la sua scomparsa , gli dedica un post definendolo “ storico appassionato e grande collaboratore della società rossoblu”.

Tra le tante manifestazioni di cordoglio alla famiglia anche quella del Sindaco Michele Ortenzi che per lui scrive parole di affetto e stima : “ Oggi è una giornata tristissima per la nostra comunità: Piamo non c’è più. Un montegiorgese vero, in tutto e per tutto. Insieme ai suoi soci storici ha contribuito alla crescita economica e imprenditoriale del nostro territorio grazie al lavoro prestato presso la sua amata Tipografia Zizzini. Ma la sua vita è sempre andata oltre il lavoro. Ha vissuto in maniera viscerale i tanti aspetti della nostra comunità: del sociale e del volontariato, della parrocchia, della cultura e dello sport. Sempre pronto ad aiutare gli altri, in prima fila per seguire ogni eccellenza del nostro paese in particolare modo quella che forse è stata la sua più grande passione : il Montegiorgio Calcio. In questi tempi così difficili l’auspicio è che la vita che Priamo ha vissuto ci possa essere da esempio”.

Priamo non è riuscito a superare alcune complicazioni di salute. “ Siamo tutti di passaggio”- commenta il fratello Franco ovviamente molto addolorato - l’importante è non sprecare un attimo della propria vita e viverla con passione e fino in fondo come ha fatto lui”.

Sappiamo tutti di dover morire. Ma la morte ci lascia sempre nello sgomento. Ciao Priamo.






Questo è un articolo pubblicato il 05-09-2020 alle 19:18 sul giornale del 07 settembre 2020 - 1249 letture

In questo articolo si parla di cronaca, calcio, montegiorgio, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bu8Y





logoEV