Silla candidato per l’Unpli Marche. Sagripanti prende il suo posto nella sezione provinciale Ascoli-Fermo.

4' di lettura 02/09/2020 - “8 anni di impegno e grandi soddisfazioni. Ora mi aspetta una nuova sfida”. Il Presidente uscente, acclamato dall’assemblea, ha annunciato la sua candidatura. “Abbiamo lavorato per portare alla ribalta le Pro Loco, realtà molto importanti per la società di oggi, ma ancora troppo poco considerate”. A Quinto Sagripanti il compito di continuare il percorso tracciato per l’Unpli Ascoli-Fermo.

Le Pro Loco, una realtà fatta di volontariato, passione, collaborazione e dedizione, capace di lavorare sotto traccia senza il bisogno dei riflettori. Un punto di riferimento per molti cittadini, intorno al quale ruotano settori economici e sociali. Questo è il messaggio che ha voluto portare avanti Marco Silla, per 8 anni Presidente dell’Unpli Ascoli-Fermo ed ora candidato alla Presidenza dell’Unpli Marche.

Nel suo lungo percorso ha voluto tenere alto il nome delle Pro Loco e far comprendere a tutti quanto siano fondamentali per la società di oggi. Come Presidente della Sezione Provinciale Ascoli-Fermo, affiancato dal grande lavoro del direttivo e dei soci, ha raggiunto notevoli risultati, facendo crescere il numero di Pro Loco iscritte, ben 65 ed affiancando le varie realtà locali durante gli anni.

“Sono felice di questi 8 anni. Insieme al Vice Presidente Sagripanti, ormai Presidente a tutti gli effetti, al direttivo ed ai collaboratori abbiamo lavorato al massimo – osserva Marco Silla – l’Unpli Ascoli-Fermo è cresciuta davvero molto. Siamo riusciti a coinvolgere la maggior parte delle Pro Loco e vedere il proprio lavoro apprezzato è un grande soddisfazione”.

Importanti eventi, manifestazioni molto seguite e pionieri in diverse iniziative: “Abbiamo dato nuova verve ad eventi già affermati, come la storica Pro Loco in festa a Porto San Giorgio, che ogni anno richiama appassionati da tuta Italia. Allo stesso tempo, siamo stati capaci di creare da zero nuove iniziative, come la Pro Loco in Festa edizione montana o le passeggiate in luoghi meravigliosi – spiega Silla – senza dimenticare i tanti corsi di Formazione che periodicamente abbiamo curato. Grazie al sostegno delle realtà locali, abbiamo creato una stretta rete di collaborazione che ci ha permesso di raggiungere grandi traguardi. Gli sforzi compiti sono stati premiati a pieno”.

Adesso la nuova esperienza all’Unpli Marche. Cosa l’ha spinta verso questa scelta? “La candidatura è venuta da sè, non era un obbiettivo fisso che avevo. Vedendo il lavoro svolto in questi anni, gli altri Comitati Provinciali mi hanno indirizzato verso questa strada e sostenuto la mia candidatura. Anzi, ringrazio tutti per il lungo applauso all’Assemblea di domenica e per avermi appoggiato in questo nuovo percorso. È stato un momento davvero emozionante”.

Altre sfide e nuovi traguardi. Quali saranno i prossimi obbiettivi? “Il lavoro da fare sarà maggiore e spero di riuscire a realizzare ciò che ho in mente. Innanzitutto occorre comprendere ciò che non funziona e cercare di migliorarlo, poi lavorare verso nuovi progetti. Di sicuro, continueremo a coltivare il rapporto che si è creato con le Pro Loco, questa collaborazione, cresciuta negli ultimi anni, deve essere la priorità”.

Dopo il sisma del 2016, un ultimo anno davvero difficile a causa del covid, qual è la ricetta per rilanciarsi? “Sono stati mesi complicati. Dopo il sisma, attraverso iniziative mirate, eravamo riusciti a ripartire e raggiungere numeri importanti, poi quest’anno l’emergenza sanitaria ha bloccato di nuovo tutto. Non lo nego, abbiamo avuto notevoli perdite, parliamo di cifre con molti zeri – conclude Silla – si tratta di perdite che non riguardano solo le Pro Loco, ma toccano anche tutti i settori che ruoto intorno ad esse, ovvero la ristorazione, il turismo o i fornitori. Come ha fatto nell’ultimo periodo, c’è bisogno che la Regione ci sostenga e aiuti la ripresa delle pro loco. L’obbiettivo deve essere rilanciarsi e puntare a quei numeri raggiunti dopo il sisma, lavorando con sicurezza e rispetto delle norme".

In chiusura Marco Silla, ha voluto salutare il suo amico e nuovo Presidente dell’Unpli Ascoli Fermo, Quinto Sagripanti: “Faccio un grande in bocca al lupo al mio compagno di viaggio Quinto, ragazzo in gamba e con grandi capacità. Sono sicuro raggiungerà importanti risultati e lavorerà al meglio”.








Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2020 alle 11:26 sul giornale del 03 settembre 2020 - 616 letture

In questo articolo si parla di attualità, unpli, Pro Loco, provincia di fermo, candidatura, provincia di ascoli, Unpli Marche, rilancio, presidenza, articolo, sisma 2016, pro loco in festa, alto fermano, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buLG





logoEV