Cure inalatorie termali e crioterapia? presso la San Biagio Ambulatori a Fermo, la start up creata da Gabriele Aguzzi

3' di lettura 02/09/2020 - sono  mediamente un migliaio all’anno i clienti di tutte le età che vi si rivolgono , sia per le cure che per la prevenzione”.

Le Terme vicino a casa, un concetto strano per il territorio fermano che è abituato ad associare alle cure termali un viaggio piuttosto lungo per raggiungere le mete classiche fuori provincia. Invece la possibilità di avere cure inalatorie di prossimità la si trova a Fermo, presso la San Biagio ambulatori , struttura completamente privata, in via Tornabuoni, sopra la Coop. Questo centro è nato dalla volontà e da un progetto di Gabriele Aguzzi, il finanziare fermano purtroppo deceduto lo scorso aprile, che era un grande esperto e appassionato del settore termale e che, nel 2016, ha voluto scommettere, insieme ad altri soci, su questa start up per dare un valore aggiunto al territorio fermano.

“ Il centro è nato proprio con lo scopo di mettere a disposizione prestazioni qualificate nel settore specifico della Terapia Termale Inalatoria- spiega la Dottoressa Mara Birilli che lo segue di persona- Infatti abbiamo 25 postazioni centralizzate di ultima generazione, di cui 5 dedicate ai bambini ed è possibile fare inalazioni, aerosol, normale e medicale, docce nasali, insufflazioni e politzer crenoterapici, cioè la terapia a cui possono sottoporsi i bambini che soffrono di catarro nelle orecchie o di otiti catarrali. Solo dopo, su richiesta dei clienti che lo frequentano, è diventato anche poliambulatorio dove ora è possibile avere 20 prestazioni specialistiche, dalla otorinolaringoiatria alla cardiologia, dalla ginecologia fino alla medicina estetica”.

Ma torniamo alle cure inalatorie termali. “ Per le cure inalatorie è stata scelta l’acqua di Tabiano Terme e Salsomaggiore, la più ricca in Europa di proprietà sulfuree tanto da essere ritenuta medicale- continua la Birilli- Acqua che, grazie alla collaborazione con questi centri termali di cui oggi siamo i maggiori consumatori, arriva a Fermo in bottiglie di vetro sigillate, piuttosto che in autobotti, mantenendo inalterate tutte le proprietà curative. La vicinanza e la qualità dei servizi sono gli elementi distintivi e di sicurezza del nostro Centro, molto importanti soprattutto in un momento delicato come questo pandemico. E sono mediamente un migliaio all’anno i clienti di tutte le età che si rivolgono a noi, sia per le cure che per la prevenzione”.

Di certo bisogna andare fuori regione per trovare una offerta simile, tra cure termali e ambulatori specialistici . E non è l’unica chicca del centro San Biagio: qui a disposizione, unica in regione, c’è anche la crioterapia, cioè il trattamento curativo ed estetico che utilizza il freddo per migliorare le condizioni dei pazienti. Quello che che si dice utilizzi Cristiano Ronaldo per mantenersi in perfetta forma.

Gino Frastalli, uno dei soci maggioritari, mostra soddisfatto la stanza che ospita la cabina che può arrivare fino a meno 170°. “ Una seduta dura massimo 3 minuti- dice- ed è molto utile agli sportivi per un immediato recupero muscolo scheletrico , oltre che a far perdere circa 800 grammi di peso”.

“Questa è l’offerta attuale- aggiunge- ma per il futuro abbiamo intenzione di ampliarci acquisendo uno spazio disponibile, attiguo a questo locale, nel quale aggiungere nuovi servizi e, tra questi, anche la fangoterapia”.








Questo è un articolo pubblicato il 02-09-2020 alle 16:15 sul giornale del 03 settembre 2020 - 702 letture

In questo articolo si parla di cronaca, cure termali, terme, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buOq





logoEV