ViviAmo Monterubbiano: massima attenzione alle scuole e all'edilizia scolastica

3' di lettura 01/09/2020 - La scuola dentro l'emergenza Covid: servono nuove strutture, spazi adeguati e tecnologie all'avanguardia.

“Questo primo settembre per la scuola rappresenta l'ennesimo passaggio di un percorso che si preannuncia sicuramente difficile, per le note vicende legate al contenimento del Covid, ma che evidenzia al contempo il grandissimo impegno che le dirigenze scolastiche, il corpo docente ed il personale Ata hanno profuso per garantire le migliori condizioni possibili all'interno delle vari plessi”.

Meri Marziali, candidata sindaca di ViviAmo Monterubbiano, nel rimarcare come il primo dei 10 punti in cui è riassunto il programma amministrativo della sua lista sia proprio la scuola e l’edilizia scolastica, ha voluto portare il suo ringraziamento e quello dei candidati consiglieri a chi in questi mesi ha lavorato per fare in modo che il prossimo 14 settembre l'anno scolastico possa partire all'insegna della sicurezza e della continuità didattica.

“La scuola - sottolinea - è il cuore di un paese ed è proprio per questo che nella nostra progettualità amministraviva è stata dedicata massima attenzione, mettendo come priorità un piano straordinario di edilizia scolastica per la messa in sicurezza e la piena agibilità degli edifici destinati alla scuola.
Questo permetterà di avere edifici idonei attraverso i fondi per l’edilizia scolastica e quelli per la messa in sicurezza di tetti e solai: un'azione mirata per garantire serenità a tutte le famiglie e una qualità degli spazi ai bambini e ai ragazzi”.

Accanto a questo, per la lista ViviAmo Monterubbiano c’è l’idea di progettare una nuova scuola in un luogo da individuare con i cittadini, per investire nel futuro delle nuove generazioni e del territorio.

Inoltre, a Rubbianello verrà realizzato un asilo nido comunale quale nuovo servizio per le famiglie e i bambini, strumento per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro e una realtà educativa che potrà diventare un servizio per il territorio della Valdaso.

“L'emergenza Coronavirus – conclude la candidata sindaca – ci ha fatto capire chiaramente come gli spazi finora utilizzati per le attività didattiche siano inadeguati. Ma la riapertura dei cantieri significa anche mettere a disposizione dei ragazzi e dei docenti tecnologie all'avanguardia, fondamentali per reggere il passo con gli altri Paesi. Inoltre, riteniamo importante dotare le nostre scuole di strutture utilizzabile al di fuori delle pareti scolastiche per stimolare attività, laboratori e sperimentazioni nelle più svariate discipline artistiche e in quelle materie che hanno un'attinenza con il nostro tessuto sociale ed economico, come ad esempio il turismo e la cultura. Servirà, però, un grande sforzo da parte di tutti i soggetti in causa: dall'Amministrazione comunale agli enti regionali e nazionali, dalle istituzioni scolastiche alle famiglie, vero cardine di un'operazione che potrebbe cambiare in meglio il presente ed il futuro della nostra comunità”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-09-2020 alle 13:49 sul giornale del 02 settembre 2020 - 235 letture

In questo articolo si parla di politica, redazione, monterubbiano, meri marziali, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buGY





logoEV